lunedì, maggio 07, 2018

se i "buoni" sono da bruciare come potranno essere salvati i "cattivi"?

a
my Holy JHWH ] se i "buoni" sono da bruciare, come potranno essere salvati i "cattivi"?
Teologia Cristiana vs Lorenzojhwh HumanumGenus Teologia Cristiana, tu mi stai dando del pazzo, senza avere indicato una qualche anomalia nel mio pensiero, e questo è un delitto contro la giustizia! tra te e i troll sacerdoti di satana della CIA quale differenza?
Teologia Cristiana senti "politico universale" sono stato allo scherzo finché mi ha divertito, ora però basta, vorrei la pagina tornasse seria ;) Lorenzojhwh HumanumGenus Teologia Cristiana mi stai dando del pazzo, senza avere indicato una qualche anomalia nel mio pensiero, e questo è un delitto contro la giustizia! tra te e i troll sacerdoti di satana della CIA quale differenza?
Teologia Cristiana Il cristiano non si "arrende" a una religione, ma raggiunge il Padre attraverso il Figlio. Unico modo possibile all'uomo per farlo. Se lei ha trovato un'altra via non è di certo raccontarla su facebook che la renderà credibile. Lorenzojhwh HumanumGenus non è colpa mia se i Governi del mondo non accettano il Regno di ISRAELE, che è la naturale e universale via di salvezza per misericordia, della legge naturale e universale, tipo: "pace in terra a tutti gli uomini di buona volontà" infatti io sono un politico universale!
my ISRAEL ] le tue bestie di satana: filtri google youtube NWO spa prelievo fiscale rothschild, Cia 666 Uk 187AudioHostem i cannibali? hanno messo a dormire tutti i miei utenti facebook!
kill aliens abductions In risposta straker( 07.05.2018 | https://sptnkne.ws/hzWJ tu sei tutto scemo! nessuno può sacrificare un solo innocente in qualsiasi parte del mondo! tutti quelli che sono complici omertosi per il delitto di un innocente? ne porteranno la pena!
Macron avverte: il ritiro degli USA dall'accordo nucleare con Iran può portare alla guerra: https://it.sputniknews.com/politica/201805075973529-Francia-diplomazia-geopolitica-Trump-Teheran-Medio-Oriente/ sempre più famiglie sono spinte alla disperazione dal prelievo fiscale rothschild, verrete tutti sgozzati!
kill aliens abductions 07.05.2018 | non c'é nessuna speranza di poter salvare IRAN dalla distruzione totale! hanno rifiutato il mio Regno di ISRAELE quindi non c'é più una speranza di conciliazione! Erdogan Putin e Iran? loro ci provano tutte le volte a ottenere il loro massacro islamico shariah.. sptnkne.ws/h2cn shariah.. Macron avverte: il ritiro degli USA dall'accordo nucleare con Iran può portare alla guerra 2 Palestinians Killed in Attempted Infiltration from Gaza
Erdogan Putin e Iran? loro ci provano tutte le volte a ottenere il loro massacro islamico shariah.. 2 Palestinians Killed in Attempted Infiltration from Gaza
Iran Preparing for Revenge Missile Attack on Northern Israel Read Now Israeli PM Steps Up Call to End the Iranian Nuclear Deal Read Now WATCH: Gazan ‘Wounded’ by IDF Gets Off Stretcher When Filming Stops Watch Now Iranian President: Nixing Nuclear Deal Would be ‘Historic Regret for the US’ Read Now German Rappers to Visit Auschwitz Following Uproar Over Song Deemed Anti-Semitic Read Now WATCH: Biblical City of Efrat Defense Goes High-tech with Drones Watch Now Israel Bombs Hamas ‘Fire Kite’ Position Read Now Left-wing UK Paper: Trump Hired Israelis to Probe Iran Deal Negotiators Read Now Kuwait Blocks UN Criticism of Abbas’ Anti-Semitism Read Now Expert: Iranian Leadership ‘Quaking in Its Boots’ Read Now WATCH: Iraq Becomes Sixth Country to Conduct Airstrikes Inside Syria Watch Now History in Israel as Giro D’Italia’s Big Start Rolls Off in Jerusalem Read Now 2 Palestinians Killed in Attempted Infiltration from Gaza Read Now
straker, non mi puoi far leggere i beveroni di qualsiasi balordo che scrive qualcosa in internet! Tu manchi di un fondamento di oggettività scientifica e storica stabile, ed è questo che ti rende intelletualmente labile!
straker, Non dobbiamo dimenticare che tutto è decaduto in disgrazia di Dio a motivo del peccato originale e che per tutti il nostro idolatrico punto di partenza? è per tutti un punto di partenza negativo! io ho deciso di avere compassione dei sacerdoti cannibali della CIA, che si pentiranno .. a te che? pic.twitter.com/l400Wcj9Q0
Abramo ha cercato di camminare insieme al suo Dio e di essere degno di lui, certo ha fatto degli errori, ma, la sua opzione morale fondamentale era integra, Dio lo ha perdonato ma, lo ha anche messo terribilmente alla prova, e provato è risultato perfetto, per essersi meritato un eterno trono di gloria così come tu calunniatore maligno, tu ti stai per meritare all'inferno un trono di infamia infuocato..
kill aliens abductions In risposta straker( 11:36 07.05.2018 | pic.twitter.com/l400Wcj9Q0 straker, tu sei fatto! il tuo cervello è merd*, ti ho già detto che Hitler non sarebbe mai esistito se non esisteva il satanismo e la predazione dei rothschild!
Gentiloni ha pensato che 10milioni di poveri e disoccupati italiani, non erano abbastanza disperati, e quindi ci ha messo negli alberghi 500000 immigrati islamici cannibali stupratori allah akbar pic.twitter.com/l400Wcj9Q0
Nel giorno del dolore per il massacro della giovane #PamelaMastropietro il Conte #Gentiloni Viendamare(premier a sua insaputa) chiede ufficialmente più #migranti per il nostro paese. @matteosalvinimi @GiorgiaMeloni @a_meluzzi @pbecchi @Storace @AugustoMinzolin @LucioMalan pic.twitter.com/l400Wcj9Q0
http://bit.ly/2jxAK4n kill aliens abductions In risposta straker, tu sei così idiota che non riesci a capire le miei risposte implicite, dato che il carattere di Santità di Dio è divenuto perfezione in Abramo, a motivo del suo desiderio di virtù, Quindi Abramo divenne perferfetto a 92anni, ma, tu non diventerai perfetto mai!
Due ragazzi uccisi a Londra e a Liverpool http://bit.ly/2jxAK4n per colpa della shariah LEGA ARABA? la UE è ormai fuori controllo!
straker, JHWH ha dichiarato le sue esigenze di santità e giustizia e misericordia, e tu lo stai calunniando: continuamente, come causa di ogni malvagità, si vede che non hai mai letto la Bibbia! https://sptnkne.ws/hzWJ

my Holy JHWH ] se i "buoni" sono da bruciare, come potranno essere salvati i "cattivi"?
"Intellige ut credas, crede ut intelligas"
(Comprendi per credere, credi per comprendere)
.
Sant'Agostino d'Ippona
 
Lorenzojhwh HumanumGenus
Lorenzojhwh HumanumGenus come fai a fidarti di un biotestamento, se i medici non credono nella sacralità della vita? I think you should not live your faith individually,
I think you should find a prayer group!
Gestire
Lorenzojhwh HumanumGenus
Lorenzojhwh HumanumGenus io sono la metafisica umanistica di MAritain.. quindi sono anche un progetto politico universale fratellanza, la mia teologia nasce dalla legge naturale, si esprime in modalità ebraica, e può esprimersi anche in modalità cristiana.
Gestire
Teologia Cristiana
Teologia Cristiana manie di protagonismo?
 
Lorenzojhwh HumanumGenus Tutti coloro che non arrivano ad avere con Dio, una relazione personale, sono costretti a crearsi una qualche religione, come l'evoluzionismo

chi si arrende ad una religione è come qualcuno che si ferma a un qualche cartello stradale, quindi non avviverà mai alla meta, non realizzerà mai lo scopo della sua esistenza!
 
Teologia Cristiana
Teologia Cristiana Il cristiano non si "arrende" a una religione, ma raggiunge il Padre attraverso il Figlio. Unico modo possibile all'uomo per farlo. Se lei ha trovato un'altra via non è di certo raccontarla su facebook che la renderà credibile.
Lorenzojhwh HumanumGenus
Lorenzojhwh HumanumGenus non è colpa mia se i Governi del mondo non accettano il Regno di ISRAELE, che è la natural e universale via di salvezza per misericordia, della legge natura e universale, tipo: "pace in terra a tutti gli uomini di buona volontà" infatti io sono un politico universale!
 
Mario Vittorino ha ispirato le più grandi menti della teologia cristiana, basti pensare a sant'Agostino e Boezio.
Parte importante del suo pensiero è che Dio non è propriamente essere, poiché è l'Uno al di là dell'essere:
"Prima di tutte le cose che sono pienamente vi fu l'Uno, unità o uno in sé, Uno prima di possedere l'essere. Bisogna, infatti, dire e intendere quell'Uno che non possiede nessuna idea di alterità, l'Uno che è solo, l'Uno semplice, l'Uno che ci concede di ch...
Altro...
"[la contemplazione teologica] differisce da quella filosofica nella disposizione, nel fine e nell'oggetto. Nella disposizione, perché la contemplazione teologica procede attraverso un lume infuso da Dio, mentre il filosofo attraverso la disposizione acquisita dalla sapienza; nel fine, perché la contemplazione teologica pone il fine ultimo nella contemplazione di Dio nell'aldilà, mentre il filosofo lo colloca nella visione attraverso cui Dio può essere visto, in qualche modo, già in questa condizione presente; e nell'oggetto, non quanto alla sostanza, ma quanto al modo, perché il filosofo contempla Dio nella misura in cui può averlo in una conclusione dimostrativa, mentre il teologo lo contempla in quanto esiste al di sopra della ragione e dell'intelletto."
(Alberto Magno - Commento all'Etica Nicomachea)
L'atteggiamento di fondo dei francescani è senza dubbio agostiniano (a differenza dei domenicani che davano più credito all'aristotelismo). Il sapere profano, di per sé, è vana curiosità, mentre acquista senso e valore solo se subordinato e posto al servizio della teologia e delle Sacre Scritture.
Un testo particolarmente significativo a questo riguardo è il "De perlegendis philosophorum libris" di Olivi:
"Ebbero [i filosofi] qualcosa dal lume dell'intelligenza naturale e per...
Altro...
"Come può essere felice la vita che ancora non è salva? [...] Come dunque siamo stati salvati nella speranza, così siamo divenuti felici nella speranza; come non è ancora presente la nostra salvezza, così non lo è la nostra felicità, che attendiamo nel futuro con pazienza. Siamo infatti in mezzo ai mali che dobbiamo tollerare nella pazienza, sino a quando raggiungeremo quei beni che ci procureranno gioie ineffabili e non ci faranno più sopportare niente. Tale salvezza che si conseguirà nel mondo futuro sarà anche la felicità suprema. Questi filosofi non vogliono credere a questa felicità, perché non la vedono, e si sforzano di fabbricarsene una assolutamente falsa, grazie ad una virtù che è tanto più orgogliosa, quanto più è menzognera"
(sant'Agostino - La città di Dio)
"Ebbene che cosa diremo che Dio sia? L'esistente o il non esistente? Certamente lo chiameremo 'l'esistente', perché è il padre di tutte le coseche sono. Ma il padre di tutte le cose che sono non è l'esistente, perché le cose delle quali egli èil padre non sono ancora, è non è lecito affermare ed è empio pensare poter chiamare 'esistente' la causa delle cose che sono. Infatti la causa viene prima delle cose delle quali è causa. Di conseguenza Dio è al di sopra dell'esistente e...
Altro...
"Prima di tutte le cose che sono pienamente vi fu l'Uno, unità o uno in sé, Uno prima di possedere l'essere. Bisogna, infatti, dire e intendere quell'Uno che non possiede nessuna idea di alterità, l'Uno che è solo, l'Uno semplice. L'Uno che ci concede di chiamarlo così, l'Uno anteriore ad ogni esistenza, ad ogni esistenza in sé e soprattutto ad ogni cosa inferiore, anteriore all'essere stesso; quindi è anteriore ad ogni essenza in sé, sostanza, sussistenza e anche a tutte le relatà più potenti; è Uno senza esistenza, senza sostanza senza intelligenza..."
(Mario Vittorino - Contro Ario)
"Il male, anche se sembra assurdo dirlo, possiede il suo essere nel non-essere, perché l'origine del male non è altro che la privazione dell'essere. Ora, la natura del bene consiste in quello che realmente è, perché quello che non è nell'essere è senza dubbio nel non-essere"
(Gregorio di Nissa - L'anima e la resurrezione)
"non abbiamo bisogno della curiosità, dopo Gesù Cristo, né della ricerca dopo il Vangelo. Quando crediamo, non sentiamo il bisogno di credere in altro, giacché noi crediamo prima questo..."
(Tertulliano - La prescrizione degli eretici)
"Le mie domande erano la mia contemplazione; le loro risposte, la loro bellezza."
.
(sant'Agostino d'Ippona nel decimo libro delle "Confessioni").
Sant'Anselmo d'Aosta pone la conclusione sulla disputa tra dialettici e antidialettici del IX sec.
Bisogna partire dalla fede e successivamente fare appello alla ragione. Questo pensiero lo applica nella dimostrazione dell'esistenza di Dio.
La prova è che una certa idea di Dio è presente nel nostro pensiero. Il passaggio dall'esistenza nel pensiero all'esistenza nella realtà è possibile e necessario solo quando si tratta dell'essere più grande che si possa concepire.
Nel XIII secolo san Bonaventura asseriva che il filosofo è meno sicuro di ciò che sa di quanto non lo sia il fedele di ciò che crede. Non è per ragione, ma per amore di questo oggetto che noi facciamo atto di fede. Ed allora entra in gioco anche la speculazione filosofica. Colui che crede per amore vuol avere ragioni per la sua fede; niente è più dolce per l'uomo che capire ciò che ama; così la filosofia nasce da un bisogno del cuore che vuole gioire più pienamente dell'oggetto della sua fede.
Commenti
Secondo Lattanzio "il mondo è stato fatto perché noi nascessimo; noi nasciamo per riconoscere l'autore del mondo e di noi stessi, Dio; lo riconosciamo per rendergli culto, gli rendiamo culto per ricevere l'immortalità in compenso dei nostri sforzi, perché il culto di Dio è fatto di molti sforzi; è per questo che noi riceviamo in compenso l'immortalità, affinché, divenuti simili agli angeli, noi serviamo perpetuamente il padre sovrano, nostro Signore, e siamo il regno eterno di Dio.
Commenti
Origine nel suo trattato "De principiis" si rivolge in primo luogo ai cristiani dato che non sempre sono tutti d'accordo. Si deve fare appello alla tradizione, ma anche consultare quelli, tra i cristiani, che, oltre alla fede comune a tutti, hanno ricevuto dallo Spirito Santo i doni di scienza e di sapienza.
"Noi riconosciamo Dio attraverso la sua creazione, e attraverso le sue opere concepiamo la sua potenza invisibile" (s.Paolo)
 
Per sant'Anselmo la verità è la conformità di ciò che è alla regola che stabilisce ciò che deve essere, e poiché questa regola è sempre in fin dei conti l'essenza creatrice, il suo "De veritate" conclude che c'é una sola veritàdi ciò che è vero, e cioè Dio.
Nel pensiero di Giovanni Duns Scoto se Dio vuole una cosa, questa sarà buona; e se egli avesse voluto delle leggi morali diverse da quelle che ha stabilito, queste altre leggi sarebbero state giuste, perché la rettitudine è interna alla sua stessa volontà, e nessuna legge è giusta se non in quanto essa è accettata dalla volontà di Dio.
-
#teologiacristianaTC
Tra le grandi opere del Medioevo in cerca d'autore non ve ne sono certamente di più notevoli della "Summa philosophiae". L'autore ha analizzato l'opera dei teologi della sua epoca, e ha lucidamente distinto le ragioni che li avevano condotti a questa sintesi di rivelazione, di filosofia dei Padri, e della filosofia araba o greca, che oggi si chiama teologia scolastica. La fede cattolica non ha bisogno della ragione umana, ma può ricorrervi per proteggersi contro i miscredenti e per mostrare a quelli che su di essa sono male informati che non è sprovvista di ragione.
L' atteggiamento personale dell'arcivescovo di Canterbury Giovanni Peckham, è chiaramente definito in una lettera del 1 giugno 1285 al vescovo di Lincoln, punto di riferimento per collocare le grandi posizioni dottrinali che, allora, si affrontavano in occidente:
Noi non disapproviamo affatto gli studi filosofici, in quanto essi servono i misteri teologici, ma disapproviamo le novità profane di linguaggio, introdotte da vent'anni nella profondità della teologia contro le veri...
Altro...
Secondo il pensiero del teologo Raimondo di Sebond, i due soli libri che Dio stesso ci ha dato sono: il libro della natura e quello della Sacra Scrittura. Ora, di questi due libri, il primo ci è stato dato prima dell'altro, al momento stesso della creazione. Il libro della Scrittura non è stato dato che in seguito, dopo che l'uomo fu diventato incapace di leggere il primo in conseguenza del peccato, e non è fatto per tutti, perché soltanto i sacerdoti sanno leggerlo, mentre i...
Altro...
Parlando di se stesso, Raimondo Lullo ci descrive quell'illuminazione che egli ebbe un giorno nella solitudine del monte Randa:
Sembra che una luce divina gli sia stata data per discernere le perfezioni divine, quanto ad alcune delle loro proprietà e delle loro mutue relazioni, secondo tutti i rapporti che esse hanno tra loro...per la stessa luce, egli seppe che l'essere totale delle creature non è nient'altro che una imitazione di Dio: "eodem lumine, cognovit totum esse creaturae nihil aliud esse quam imitationem Dei".
Questa illuminazione è diventata il fondamento stesso dell'opera di Lullo: l'Ars magna è possibile solo nel caso che, essendo tutte le creature imitazioni di Dio, le loro proprietà fondamentali e le relazioni di queste proprietà tra loro possano aiutarci a conoscere quelle di Dio.
L'opera di san Bonaventura non va considerata come un abbozzo di quella che san Tommaso realizzava contemporaneamente. La sua dottrina è infatti caratterizzata da uno spirito che le è proprio ed essa procede, per delle vie che ha scelto coscientemente, verso un fine perfettamente definito. Questo fine è l'amore di Dio; e le vie che ci conducono ad esso sono quelle della teologia. La filosofia deve aiutarci a realizzare il nostro disegno, di modo che, seguendo le tracce dei su...
Altro...
La dottrina di san Bonaventura si pone come un "itinerario dell'anima verso Dio". La sua particolarità sta nel fatto che ci invita a cogliere Dio direttamente presente sotto il movimento , la misura, la bellezza e la disposizione delle cose. Ogni oggetto e ogni aspetto di ciascun oggetto tradisce la presenza segreta del suo creatore:
"Lo splendore delle cose ce lo rivela, se non siamo ciechi: esse gridano Dio ai nostri orecchi e, se non fossimo sordi, ci desteremmo; bisogna, infine, essere muti per non lodare Dio in ciascuno dei suoi effetti, e folli per non riconoscere, a tanti indizi, il primo principio."
Ma questo è solo il primo grado dell'ascesa. Solamente cercando Dio nella nostra anima troveremo l'immagine stessa di Dio.
Nel libro X delle "Confessioni" di sant'Agostino il tema forte è la memoria. L'atto della confessio è infatti collegato all'atto della commemorazione. La struttura memoriale delle confessioni presuppone l'intervento di Dio, che permette una rammemorazione nella coscienza del lettore, perché solo Dio rappresenta la garanzia sull'autenticità della confessio, per questo la verità viene continuamente messa in discussione (In questo vediamo un grande distacco del secondo Agostino ...
Altro...
Per Guglielmo d'Auvergne è importante non immaginare, come fa Avicenna, un intelletto agente separato e illuminatore dell'anima che possa essere diverso da Dio:
"Secondo la dottrina dei cristiani, che è necessariamente verissima in tutto e per tutto, e perfettamente scevra d'ogni falsità ed errore, si deve affermare che l'anima umana è naturalmente posta come sulla linea d'orizzonte di due mondi e ordinata ad entrambi. Uno di questi mondi è il mondo delle cose sensibili al qu...
Elia Malanga
Elia Malanga Tutto è di Dio nostro Creatore, la mente, l' intelletto, il cuore ,l'anima, noi siamo Suoi, dobbiamo solo saper guardare allo specchio dell'anima e fortificarla nella fede.
Se sbaglio mi fa piacere essere corretta.
Buon pomeriggio
“Quando la fede non coincide con la ragione bisogna astenersi dal dare ragione alla fede.”
(San Tommaso d'Aquino)
Per san Bernardo di Chiaravalle il punto culminante della conoscenza umana è raggiunto dall'anima nell'estasi, quando l'anima in qualche modo si separa dal corpo, si svuota e perde se stessa per godere di una specie di rapporto con Dio. Questo rapporto è una fusione e come una deificazione dell'anima per l'amore:
"Allo stesso modo che una gocciolina d'acqua che cade in una quantità di vino sembra diluirsi e scomparire per prendere il gusto e il colore del vino; allo stesso mo...
Roberto  Bigini
Roberto Bigini Molto bello. Correggete però “deifecazione dell'anima per l'amore”
Gestire
Teologia Cristiana
Teologia Cristiana Grazie per aver fatto presente l'errore. Corretto :)
Seforha Isdraele
Seforha Isdraele Concetto vero io non avrei saputo spiegarlo meglio .l'anima si fonde in Dio e diventa parte di DIO come DIO E' in tutte le cose
"la mia filosofia è di conoscere Gesù, Gesù Crocifisso"
.
san Bernardo di Chiaravalle
Alla domanda se fare la guerra sia sempre peccato (utrum bellare sit sempre peccatum), Tommaso risponde che, a certe condizioni, la guerra è giusta e si configura come un’azione umana di carità.
Della Somma teologica di Tommaso, grande teologo do­menicano, morto nel 1274, si presenta la questione 40 della secunda secundae, che affronta tutta l’ampi
gladivm.altervista.org
 
Seforha Isdraele
Seforha Isdraele Io penso come ci insegna Gesu' l'amore copre tutto,il giudizio spetta a Dio Onnipotente,la pena di morte inflitta ad un qualsiasi nostro fratello, e'un omicidio al di la di quLsiasi atrocita' si possa essere macchiato
 
Giovanni di Salisbury, vescovo di Chartres (1110 circa - 1180), asseriva che: qualora il vero Dio è la vera sapienza degli uomini, allora l'amore di Dio è la vera filosofia.
20 Ora, invece, Cristo è risuscitato dai morti, primizia di coloro che sono morti. 21 Poiché se a causa di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà anche la risurrezione dei morti; 22 e come tutti muoiono in Adamo, così tutti riceveranno la vita in Cristo. [1Corinzi 15,20-22]
.
SANTA PASQUA
.
(Nella foto la "Resurrezione" di Piero della Francesca)
 
Gabry Pistelli
Gabry Pistelli Accadono anche cose miracolose,ma noi distratti dalle cose del mondo,neppure c'e' ne'rendiamo conto! Gesu'illumina il nostro cuore, e la nosra vita,perche' senza il tuo amore tutto e' vano
Seforha Isdraele
Seforha Isdraele Piero della Francesca prima di ritrarre il RE DEI RE ,CRISTO GESU' dovrebbe conoscerlo,dovrebbe aprire la porta del suo cuore a GESU' e ne sentirebbe tutto l'Amore smisurato che LUI ha per noi sue creature.Sono certa che disegnerebbe amorevolmente LA RESSURREZIONE DEL NOSTRO SALVATORE CRISTO GESU'
 

Sant'Anselmo di Canterbury scrive nel suo "Monologion" che sono due le fonti di conoscenza a disposizione degli uomini, la ragione e la fede. L'ordine da osservare nella ricerca della verità è il seguente: in primo luogo credere nei misteri della fede prima di discuterli con la ragione, poi sforzarsi di comprendere ciò in cui si crede. E' presunzione non mettere per prima la fede, come fanno i dialettici, è negligenza non fare successivamente appello alla ragione, come ci vietano i loro avversari. Bisogna evitare l'uno e l'altro difetto.
San Pier Damiani ci ricorda come a Sansone occorse soltanto una mascella d'asino per uccidere i dieci Filistei: questa mascella è il simbolo dell'umiltà che Dio desidera nei predicatori della sua dottrina.
Abbiamo il piacere di condividere con voi questo passo che ci è stato inviato per messaggio privato. Sperando possa servire come spunto di riflessione e di ricerca.
Secondo Boezio volere ciò che il corpo desidera è il grado estremo di schiavitù, volere ciò che vuole Dio, amare ciò che egli ama, è la più alta libertà, è quindi la felicità.
.
"O felix hominum genus
Sivestros animos amor
Quo coelum regitur, regat."
Per Sant'Agostino l'uomo che è più completamente dominato dalla grazia di Cristo è anche il più libero. La grazia è un aiuto concesso da Dio al libero arbitrio dell'uomo, per orientarlo al bene di cui il peccato lo ha privato.
.
"libertas vera est Christo servire".
 
Di particolare interesse teologico è la concezione di "idea divina" in Dionigi.
Le "idee divine" vengono identificate in Dio da Agostino, Anselmo, Bonaventura e Tommaso d'Aquino. Dionigi, invece, le subordina a Lui.
Dicendo che Dio è l'Essere, non dimentica che si tratta sempre di un "nome divino". Infatti Dio non è l'essere, ma è al di là dell'essere.
Dionigi scrive nel "Dei nomini divini": "E' per la loro partecipazione all'essere che i diversi principi delle cose esistono e diventano principi: ma dapprina esistono, in seguito diventano principi".
«[...] bisogna che il nostro amore cominci dalla carne. Se poi è diretto secondo un giusto ordine, [...] sotto l'ispirazione della Grazia, sarà infine perfezionato dallo spirito. Infatti non viene prima lo spirituale, ma ciò che è animale precede ciò che è spirituale. [...] Perciò prima l'uomo ama se stesso per sé [...]. Vedendo poi che da solo non può sussistere, comincia a cercare Dio per mezzo della fede, come un essere necessario e Lo ama.»
(San Bernando di Chiaravalle, "De diligendo Deo")
"Quando dunque avrò fatto grande l'immagine dell'immagine, cioè la mia anima, e l'avrò magnificata con le opere, con il pensiero, con la parola, allora l'immagine di Dio diviene più grande, e lo stesso Signore, di cui l'anima è l'immagine, è magnificato nella nostra anima."
.
(Origene di Alessandria, da Commento a Luca, Serm. 8, 2)“
Clemente di Alessandria nella sua opera "Stromata" vuole far vedere come la filosofia sia di per se stessa una buona cosa, perché è stata voluta da Dio:
<< Dico dunque semplicemente che la filosofia consiste nella ricerca della verità e nello studio della natura. Ora è della verità che il Signore ha detto "Io sono la verità". E io aggiungo che la scienza che precede il riposo che si trova in fine nella scienza del Cristo esercita il pensiero, risveglia l'intelligenza, aguzza lo spirito, per istruirsi nella vera filosofia che i fedeli possiedono grazie alla Verità suprema. >>
.
La filosofia, per la sapienza cristiana, non deve essere altro che una preparazione e un utile aiuto finché rimane al suo posto.
 
«L'amore di sé portato fino al disprezzo di Dio genera la città terrena; l'amore di Dio portato fino al disprezzo di sé genera la città celeste. Quella aspira alla gloria degli uomini, questa mette al di sopra di tutto la gloria di Dio testimoniato nella coscienza (...) I cittadini della città terrena sono dominati da una stolta cupidigia di predominio che li induce a soggiogare gli altri; i cittadini della città celeste si offrono l'uno all'altro in servizio con spirito di carità e rispettano docilmente i doveri della disciplina sociale»
.
(Sant'Agostino, De civ. Dei, XIV, 28)
 
San Paolo afferma, in Rom. I 19-21, che gli uomini ricevono da Dio una ragione naturale sufficiente a giustificare la sua severità nei loro riguardi:
"Infatti la collera di Dio esplode dall'alto dei cieli contro ogni empietà e ingiustizia degli uomini, i quali per loro ingiustizia trattengono prigioniera la verità: perché ciò che di Dio si può conoscere è manifesto tra loro; Dio lo ha manifestato. Infatti le sue perfezioni invisibili, la sua eterna potenza e la sua divinità sono rese evidenti all'intelligenza, dopo la creazione del mondo, per mezzo delle sue opere"
.
I pagani non sono scusabili, in virtù del principio per cui la ragione può conoscere l'esistenza di Dio.
San Giustino martire, uno dei primi Padri apologisti. Nella sua opera "Dialogus cum Tryphone", spiega l'incontro con un vegliardo che gli spiegò come l'anima vive non perchè è vita (come insegna Platone), ma perchè la riceve, come insegnano i Cristiani. Da quel momento Giustino cominciò a leggere l'Antico e il Nuovo Testamento e queste sono le sue parole:
"Subito un fuoco s'accese nell'animo mio, m'innamorai dei Profeti e di quegli uomini amici di Cristo, e riflettendo io stesso su tutte queste parole, trovai che questa filosofia era la sola sicura e proficua".
"Quia haeretici manu molli ecclesiae tangi non possunt, sed ferro domantur acutae argumentationis et severae coercionis"
.
San Alberto Magno, protettore degli scienziati e dottore della Chiesa.
«O Signore, tu non solo sei ciò di cui non si può pensare nulla di più grande (non solum es quo maius cogitari nequit), ma sei più grande di tutto ciò che si possa pensare (quiddam maius quam cogitari possit) [...]. Se tu non fossi tale, si potrebbe pensare qualcosa più grande di te, ma questo è impossibile.»
(Anselmo d'Aosta, Proemio e nn. 1.15: 226; 235)

shariah formidable killer monolithic choking genocide

Bin SALMAN Lega ARABA ] shariah è un formidabile assassino, monolitico soffocatore genocidio, e spingere tutti i popoli nella disperazione?...