Cerca nel blog

venerdì, dicembre 22, 2017

millantare titoli e studi di tipo accademico

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | straker, e fai bene a non millantare titoli e studi di tipo accademico dato che le tue affermazioni, su Abramo le hai potute desumere soltanto dalla sfera di cristallo... e quello che è grave non è la tua ignoranza ma la tua cattiveria e malafede: cioè tu ti sei polarizzato negativamente, nel fenomeno di una fede soprannaturale, tanto che sembri tu l'idiota che mette sugli alieni così tante stronzate in sputniknews! tu dai per ineluttabile la guerra mondiale, perché tu sei un disperato appunto senza speranza! e cosa speri di ottenere tu dalla guerra mondiale? non serve a cambiare qualcosa, serve soltanto ad uccidere tante persone! ovviamente, se ci deve essere questa guerra tu non potrai uccidere tutti gli ebrei, ma io potrò far condannare ISLAM come il nazismo a livello mondiale! ed ovviamente questa è una sconfitta sia per me che per il monoteismo, perché per abbattere il NWO io avrei preferito una concertazione pacifica https://it.sputniknews.com/mondo/201712225431716-costruzione-muro-strategia-difensiva-israele-libano-aoun-linea-blu/
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | straker, un euro ti costa, 2,7 euro come ha dimostrato Giacinto Auriti.. tu non hai un terra, tu non hai una patria e tu sei un cartone animato che Rothschild può disintegrare come un "bit" del suo computer insieme a tutti i tuoi alieni gay nazisti! e smettila di insegnare la storia a me perché io sono un docente di scuola superiore, con diverse specializzazioni umanistiche storiche e teologiche! tu sei soltanto un povero pazzo! https://it.sputniknews.com/mondo/201712225431716-costruzione-muro-strategia-difensiva-israele-libano-aoun-linea-blu/
im Yitzhak Kaduri's MessiahIn risposta straker( 22.12.2017 | straker, non conosco il Dio degli altri.. io conosco il mio Dio JHWH holy, così come tu sei impregnato e ingroppato da tutti i tuoi demoni-alieni della confederazione galattica aliens abductions che ti succhieranno il cervello con la cannuccia! ... ma non rimarrai ZITELA per sempre, no, vedrai come il tuo Hitler ti passerà a prendere: "sulla sua Torpedo blu!" https://it.sputniknews.com/mondo/201712225432147-lega-araba-voto-gerusalemme-favore-esito-voto-assemblea-generale/
im Yitzhak Kaduri's Messiah 21:02 22.12.2017 | my JHWH holy ] io ho cercato la pace con tutti! ma, loro hanno scelto per la guerra! https://it.sputniknews.com/politica/201712225433734-putin-inrastruttura-nato-europa/
im Yitzhak Kaduri's Messiah 20:56 22.12.2017 | idiota Vladimir Putin tu hai guadagnato sul sangue dei martiri cristiani nella LEGA ARABA! e adesso tu non sai quanto ti può costare! scegli se morire tu insieme alla CINA p se distruggere la LEGA ARABA! se hai tu una Patria? io la voglio anche, per i miei ebrei! https://it.sputniknews.com/politica/201712225433734-putin-inrastruttura-nato-europa/
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | straker, tu ti stai, semplicemente ribellando a Dio .. vedrai come il successo fu grande grande, anche al diluvio universale, alla Torre di babele, e a Sodoma.. anche li riuscirono a fare a meno di Dio! Perché io ho chiamato i governi del mondo alla fratellanza universale (uguali diritti ed uguali doveri per tutti) ma nessuno è venuto? 1. perché senza risolvere la questione ebraica nessuna altra problematica può essere risolta, anzi tutto è destinato a peggiorare! 2. e tutto è stato spinto al suo peggioramento, proprio per costringere alla soluzione della questione ebraica... e io non credo che dove ha fallito Hitler qualcuno oggi potrebbe riuscire al posto suo! Se anche gli islamici riuscissero ad eliminare gli israeliani? certo l'ISLAM (come è già stato per il nazismo)non gli potrebbe sopravvivere! ed è ingenuo pensare che ci siano governi europei che possono esprimere la loro opinione dato che c'é una sola piramide massonica! poi, c'é una sola kabbalah ed al suo interno è attiva la kabbalah islamica... perché l'obiettivo della guerra modiale non è vincere qualcosa ma è soltanto ottenere almeno 5miliardi di morti! https://it.sputniknews.com/mondo/201712225432147-lega-araba-voto-gerusalemme-favore-esito-voto-assemblea-generale/
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Karamazov( 22.12.2017 | Karamazov, è molto grave che Russi e CIA siano in combutta tra di loro per parlare di questi argomenti in modo forzoso ed abusivo! Questo ESOTERISMO è tradimento per il regno di Dio celeste come è tradimento per il Regno terrestre di ISRAELE e del suo UNIUS REI! Il cosmonauta russo ha parlato del cosmodromo per gli ufo in Europa https://it.sputniknews.com/mondo/201712225432255-cosmonauta-russo-cosmodromo-ufo-europa-ryazan-pianeta/
questo è un concetto scientifico: non esistono le razze! Gb: principessa Kent con spilla razzista. L'ha indossata in pranzo prenatalizio alla presenza di Meghan.. questo è un concetto scientifico: non esistono le razze!
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta msan.mr( 18:36 22.12.2017 | msan.mr, la pace non è un concetto che appartiene alla Ummah... anche quando hanno fatto il genocidio di tutti quelli che non sono shariah come loro? poi, inizieranno ad uccidersi tra di loro! ISLAM è un geocidio nazismo soprannaturale infestazione demoniaca, sotto il controllo di Mecca Kaaba.. la loro logica non è puramente razionale, infatti come i Farisei Enlightened hanno una Kabbalah complessa così è anche per la LEGA ARABA.. questi domini demoniaci non si fermeranno finché non avranno trasformato il genere umano in un solo branco di schiavi! https://it.sputniknews.com/infografica/201712225432952-consegne-armi-USA-curdi-Siria/
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Ekaterina II( 22.12.2017 | Ekaterina II, odio la volgarità in tutte le persone.. e neanche le prostitute dovrebbero che... https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | straker, tu hai deciso che il primo popolo della storia moderna, il fondatore della civiltà occidentale, non deve avere una Patria, perché? quale significato tu dai al diritto internazionale se non esiste un impegno per ONU di un fondamento identitario nei popoli? e in base a quale shariah senza reciprocità e senza laicità, si può fondare il più grande disastro sociale della stotia del genere umano? https://it.sputniknews.com/mondo/201712225431716-costruzione-muro-strategia-difensiva-israele-libano-aoun-linea-blu/
im Yitzhak Kaduri's Messiah 18:14 22.12.2017 | Esperto libanese: con la costruzione del muro Israele passa alla strategia difensiva ... siamo stufi di subire il genocidio islamico shariah in tutto il mondo! il Libano minaccia Israele nei suoi confini formalmente” .. se io scendo in ISRAELE? calpesterò come primo atto il demonio a Mecca Kaaba! ONU deve trovare una soluzione politica a tutti i popoli che hanno subito il genocidio nella LEGA ARABA dato che lo stesso Corano e la stessa shariah sono ancora operativi! Esperto libanese: con la costruzione del muro Israele passa alla strategia difensiva https://it.sputniknews.com/mondo/201712225431716-costruzione-muro-strategia-difensiva-israele-libano-aoun-linea-blu/
im Yitzhak Kaduri's Messiah 18:10 22.12.2017 | siamo stufi di subire il genocidio islamico in tutto il mondo! Libano. Presidente Aoun: “Israele minaccia l’integrità dei nostri confini” ONU deve trovare una soluzione politica a tutti i popoli che hanno subito il genocidio nella LEGA ARABA dato che lo stesso Corano e la stessa shariah sono ancora operativi! https://it.sputniknews.com/punti_di_vista/201712225431980-Libano-Presidente-Aoun-Israele-minaccia-integrita-confini/
Ekaterina II In risposta im Yitzhak Kaduri's Messiah( 22.12.2017 mi Yitzhak Kaduri's Messiah, con cazzo.... hai rotto le scatole im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Ekaterina II( 22.12.2017 | Ekaterina II, ti hanno scomodato i maomettani: "internazionale islamica genocidio shariah il nazismo" per venire da me a dire volgarità, si vede che sto picchiando duro.. e si vede che non devo essere per te uno sconosciuto.. comunque, io ti saluto da parte di tutti i martiri cristiani che hanno perso la vita nella LEGA ARABA in questi 30 anni .. sono 10milioni, e ONU risponderà per questo, perché io sono l'Osservatorio sul Martirio dei cristiani da 30 anni! https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta giovanni( 22.12.2017 | giovanni, CINA RUSSIA ] tanto premesso: secondo giustizia, io pretendo la vostra ambasciata a Gerusalemme al più presto! io credo che la guerra mondiale, non deve essere contro di voi ma contro la LEGA ARABA! https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
CINA RUSSIA ] tanto premesso: secondo giustizia, io pretendo la vostra ambasciata a Gerusalemme al più presto! io credo che la guerra mondiale, non deve essere contro di voi ma contro la LEGA ARABA!
Ecco un vademecum dei carabinieri per evitare le truffe ai bancomat. Occhio, perciò, ai malintenzionati che mettono a repentaglio i vostri risparmi cercando di carpire i segreti del vostro conto corrente. È ormai una pratica assai diffusa quella di sottrarre i dati sensibili di cittadini che prelevano somme di danaro ai bancomat. E per questo l’Arma dei carabinieri ha provveduto a diffondere alcune semplici regole, pochi accorgimenti per impedire che carte di credito e bancomat siano clonati dalle diverse bande che operano nelle nostre città. Ecco quel che i carabinieri consigliano di fare prima di qualsiasi prelievo al bancomat: 1) Verificare sempre che nelle immediate vicinanze non vi siano persone ferme in atteggiamento sospetto. 2) Accertarsi che sullo sportello non siano state applicate apparecchiature posticce, controllando, ad esempio, la fessura ove viene inserita la carta (per l’eventuale presenza di skimmer, fili o nastro adesivo sospetto) oppure l’aderenza della tastiera al corpo dello sportello (verificando che non vi siano due tastiere sovrapposte). Queste applicazioni infatti non inficiano l’operazione da svolgere, per cui al termine della stessa l’ignara vittima potrebbe non accorgersi della duplicazione del codice. 3) Controllare che non vi siano fori anomali all’interno dello sportello (specialmente sul lato superiore), ove potrebbero trovare eventuale alloggiamento microtelecamere (queste non superano il mezzo centimetro di diametro). 4) Qualora ci sia il sospetto che lo sportello sia stato manomesso bisogna chiamare il “112”. 5) Durante l’operazione di digitazione del codice, utilizzare una protezione “visiva” (anche l’altra mano, ben collocata, o il portafogli stesso possono essere sufficienti) che renda effettivamente difficoltoso, per potenziali “spioni”, prendere conoscenza del codice attraverso microtelecamere in precedenza installate. 6) Qualora al termine dell’operazione non venga restituita la carta, è buona norma chiamare subito il numero verde per bloccarla.
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald( 22.12.2017 | Harald, io sono la libertà di coscienza, la libertà di religione, la laicità, la teocrazia, la reciprocità, tutti i diritti umani, io sono la sovranità monetaria dei popoli e nessuno può portare il genere umano al pluralismo e alla valorizzazione delle diversità più di me.. infatti io sono un monarchico costituzionalista, ed io sono il Re di ISRAELE... ed è ovvio che i criminali mi possano calunniare, perché io vengo dalla Giustizia del diritto universale e la comunità internazionale persegue interessi oligarchici e opprime tutti i popoli del mondo! io sono la fratellanza universale e quindi io sono un mondo multipolare: questo è il significato politico del mio Tempio Ebraico terzo! https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald( 22.12.2017 | https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/ Harald, dove e come nella LEGA ARABA: di Allah Akbar, può nascere Gesù Bambino, il Bamboccione Kim Jong-un, Modi la VACCA, Bilderberg sodoma LGBT, quali diritti umani shariah, ONu contesta alla LEGA ARABA del genocidio universale nazista? siete semplicemente dei pazzi suicidi! proprio oggi: Turchia, Iran e Azerbaijan hanno fatto una alleanza militare: poi, la ARABIA SAUDITA mi deve spiegare perché, lei ha deciso di morire, oppure perché ha progettato dietro le quinte questa brutta storia, perché se non si muove a dichiarare guerra a Turchia, Iran e Azerbaijan , poi, è parte di un complotto: internazionale islamica, piramide massonica-islamica contro il genere umano! Islamici sono finalizzati alla shariah, il genere umano è la loro vittima! se il Diritto Internazionale non si fonda sul diritto di ogni popolo alla sua Patria, e se ogni popolo che ha subito il genocidio islamico non viene riconosciuto, qualcuno mi deve dire cosa è il diritto internazionale! e non è possibile trovare una soluzione pacifica ai problemi del pianeta se tutti gli ebrei non verranno costretti a rientrare nel mio Regno di Israele! "Israele rigetta del tutto questa risoluzione assurda. Gerusalemme è la nostra capitale e sempre lo sarà". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu aggiungendo di "apprezzare il crescente numero di Paesi che hanno rifiutato di partecipare a questo teatro dell'assurdo". "Ringrazio Trump e l'ambasciatrice Haley - ha concluso - per la forte difesa di Israele e della verità". "La casa delle bugie": così Netanyahu aveva definito l'Onu. "La città - ha spiegato parlando all'inaugurazione di un ospedale nel sud di Israele - è la capitale di Israele, che l'Onu la riconosca o no. Ci sono voluti 70 anni prima che gli Usa la riconoscessero come tale, e ci vorranno anni anche per l'Onu". Netanyahu ha quindi ribadito che altri Stati riconosceranno Gerusalemme capitale del paese.
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald( 22.12.2017 | Harald, CINA & RUSSIA ] le vostre ambasciate a Gerusalemme: subito! https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
Quest’anno Yom Kippur, la Giornata dell’espiazione del calendario ebraico, ricorre dalla sera di venerdì 29 alla sera di sabato 30 settembre.
“Israele è preoccupato per l’ascesa dell’antisemitismo, negli ultimi anni, tra soggetti politici di destra, di sinistra e islamici”. Lo ha detto il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu in una telefonata martedì alla cancelliera tedesca Angela Merkel.
La International Dark Sky Association ha dichiarato il cratere di Ramon, in Israele, “parco internazionale del cielo buio”. Si tratta di un titolo che qualifica i siti dove per la maggior parte dell’anno vigono condizioni quasi ideali per l’osservazione notturna del cielo. Il cratere Ramon, nel deserto del Negev, è il primo sito mediorientale che riceve tale titolo, condiviso da altri 54 siti in 15 paesi.
Il capo di stato maggiore delle forze armate iraniane, Mohammad Bagheri, “ha accusato il regime sionista d’aver orchestrato un complotto per indire il referendum indipendentista curdo”. Lo ha riferito martedì l’agenzia di stampa iraniana Tasnim.
Secondo due funzionari Usa citati lunedì da Fox News, il lancio del nuovo missile balistico iraniano annunciato di recente non sarebbe mai avvenuto e il video diffuso dalla tv iraniana sarebbe relativo a un lancio fallito dello scorso gennaio. Tuttavia gli esperti hanno confermato a Fox News che l’Iran possiede il più vasto arsenale di missili balistici del Medio Oriente, con più di mille vettori a breve e medio raggio, e che Teheran ha condotto più di 20 test missilistici dal 2015 in violazione della risoluzione 2231 del Consiglio di Sicurezza.
A proposito dell’attacco terroristico di martedì mattina a Har Ada (3 morti), il Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres ha detto: “È deprecabile che Hamas e altri continuino a glorificare questi attacchi, che minano la possibilità di un futuro pacifico per palestinesi e israeliani. Esorto tutti a condannare la violenza e opporsi al terrorismo”.
Poco prima di compiere l’attentato di martedì mattina a Har Adar (3 morti), il terrorista palestinese aveva inviato un messaggio Facebook alla moglie scusandosi di essere stato un “cattivo marito” e chiedendole di prendersi cura dei quattro figli. A quanto risulta, l’uomo era violento con la moglie al punto da spingerla a fuggire in Giordania. E’ probabile che, per il mantenimento dei figli, il terrorista contasse sul vitalizio elargito dall’Autorità Palestinese alle famiglie dei “martiri” (almeno 2.600 shekel al mese).
Queste le vittime dell’attacco terroristico di martedì mattina a Har Adar: l’agente della polizia di frontiera Solomon Gavriya, 20 anni, di Be’er Yaakov; la guardia di sicurezza Youssef Ottman, 24 anni, della cittadina arabo-israeliana di Abu Ghosh; la guardia di sicurezza Or Arish, 25 anni, di Har Adar. Vedi le foto su YnetNews
Un terrorista palestinese ha sparato e ucciso tre israeliani (un agente della polizia di frontiera e due guardie della sicurezza civile), e ne ha ferito gravemente un terzo, martedì mattina nei pressi del villaggio di Har Adar, nell’area di Gerusalemme. Il terrorista è stato a sua volta colpito e ucciso dalla reazione delle forze di sicurezza. L’attacco è avvenuto durante normali controlli di sicurezza sui pendolari quando il terrorista, un 37enne originario di Beit Surik in possesso di regolare permesso di lavoro, mescolato fra i lavoratori palestinesi, ha improvvisamente estratto un’arma e aperto il fuoco da breve distanza. Vedi le foto su YnetNews “Centinaia di lavoratori vengono ogni mattina a lavorare nella nostra comunità – ha dichiarato il capo del Consiglio di Har Adar, Chen Filipovich – Questo grave evento è del tutto anomalo e ne trarremo le conclusioni necessarie, ma continueremo ad operare per mantenere la calma e una buona atmosfera di collaborazione”. Dal canto suo, Hamas ha celebrato l’attacco terroristico in un dichiarazione che afferma: “L’attacco di Gerusalemme è una nuova pagina dell’intifada di al-Quds ed evidenzia il fatto che tutti i tentativi di giudaizzazione sono falliti. Gerusalemme è araba-musulmana. I suoi abitanti e i suoi giovani non risparmieranno gli sforzi per redimerla con il loro spirito e il loro sangue”. Il portavoce di Fatah, Munir al-Jaghoub, ha dichiarato che dell’attentato “è esclusivamente responsabile Israele”. Intanto la pagina ufficiale di Fatah su Facebook ha reso omaggio al terrorista con un post che lo definisce “martire”. Vedi su PMW
Continua a leggere le News ›

Palestinesi e israeliani non hanno bisogno di convalide esterne per esercitare (pacificamente) la loro autodeterminazione

Non è la dichiarazione di Trump che fa di Gerusalemme la capitale d’Israele, e non è la dichiarazione di Trump ciò che impedisce ai palestinesi di fare la pace


Di Hen Mazzig
Mentre i mass-media internazionali traboccano di polemiche sulla decisione del presidente degli Stati Uniti di riconoscere quella che è la capitale del mio paese, la reazione qui in Israele è molto più vicina all'indifferenza.
Leggi tutto l'articolo ›

Arrestata la provocatrice seriale che cercava invano di far saltare i nervi ai soldati israeliani

Troppi foto-reporter compiacenti assecondano faziosamente provocazioni e messinscena palestinesi


Lunedì notte le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato la 16enne palestinese Ahed Tamimi, una delle ragazze palestinesi che venerdì scorso, dopo aver preso parte a manifestazioni violente, sono state filmate mentre cercavano invano di provocare con insulti, sberle e calci un paio di soldati israeliani
Leggi tutto l'articolo ›

“Ai miei compagni pacifisti dico: su Trump e Gerusalemme vi sbagliate”

Veto Usa al Consiglio di Sicurezza. Ambasciatrice Haley: “La risoluzione di un anno fa fece proprio ciò che Trump non ha fatto su Gerusalemme: pregiudicò questioni che andavano lasciate al negoziato fra le parti”


Di Eric H. Yoffie e al.
La dichiarazione del presidente Trump su Gerusalemme è positiva per il campo della pace. Il centro e la maggior parte della sinistra in Israele lo hanno capito, i pacifisti e la sinistra in America e in Occidente, no.
Leggi tutto l'articolo ›

Il mondo di fantasie e minacce che alimenta l’ostilità palestinese

Abu Mazen: Israele è uno stato nullo, ogni legame storico fra ebraismo e Gerusalemme è un’invenzione degli ebrei che sono maestri di menzogne, il Muro del pianto deve essere in mani musulmane


Al summit dell'Organizzazione della Cooperazione Islamica convocato d’urgenza mercoledì scorso in Turchia, il presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) ha pronunciato un discorso estremista, definito “incendiario e divisivo” persino da J Street
Leggi tutto l'articolo ›

Il summit islamico su Gerusalemme ha messo in mostra nuove divisioni e nuove alleanze in Medio Oriente

I leader di Arabia Saudita, Egitto, Bahrein ed Emirati Arabi Uniti non hanno partecipato, facendo capire che non intendono schierarsi a fianco dell'Iran


Di Seth J. Frantzman
Il presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen), il presidente iraniano Hassan Rouhani e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno fatto appello, mercoledì, all'unità di tutti i paesi musulmani contro il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele da parte degli Stati Uniti.
Leggi tutto l'articolo ›

Continua la guerra politica dell’Europa contro Israele

Non è per promuovere la pace che l’UE conduce una battaglia politica per delegittimare Israele a livello internazionale e per sovvertirne il governo democraticamente eletto


Di Caroline B. Glick
L'Europa è l'epicentro della guerra politica contro Israele. L'Europa combatte Israele nelle piazze d'Europa. L'Europa combatte Israele nei corridoi del potere a Bruxelles, in varie capitali dell'Europa occidentale e alle Nazioni Unite. L'Europa combatte Israele dentro Israele stesso.
Leggi tutto l'articolo ›

L’intransigenza palestinese e le sue radici nell’indisponibilità araba al compromesso

La dirigenza palestinese avrebbe reagito in modo diverso alle parole di Trump se fosse capace di prestare attenzione alle posizioni degli altri e fosse animata dalla reale volontà di arrivare a un accordo


Di Shlomo Avineri
È chiaro che i palestinesi sono rimasti male quando il presidente Donald Trump ha annunciato che gli Stati Uniti riconoscono Gerusalemme come capitale d’Israele e vi trasferiranno la loro ambasciata.
Leggi tutto l'articolo ›
Venerdì, 22 dicembre 2017| Santa Francesca Saverio Cabrini






Gelsomino Del Guercio
Il “miracolo di Natale” renderà santo Paolo VI. La piccola Amanda è nata per “sua intercessione”





Gelsomino Del Guercio
Milly Carlucci: la vita è piena di ostacoli, la fede mi ha aiutato a superarli!



NEWS




Aiuto alla Chiesa che Soffre
Intervenire per fermare l’emorragia di cristiani che abbandonano la Terra Santa








don Luigi Maria Epicoco
Chi pronuncia le parole più rivoluzionarie del Nuovo Testamento? Maria!






Paola Belletti
Ci sono Down e down: Paolo Ruffini e la sua idea di vera abilità a teatro






Dolors Massot
Come rapportarsi alle persone che odiano il Natale?




Emilia Flocchini
Visioni e monizioni di Francesca Saverio Cabrini. Ecco perché il Papa la ama così tanto




Pierre d’Usuel
Il segreto perché il Natale in famiglia sia un successo e non un incubo



Zoe Romanovsky
5 cose che dovreste fare tra Natale e Capodanno








MIENMIUAIF
Caro Gesù Bambino, grazie perché abbiamo un Natale bellissimo!







Isabelle Cousturie
Avere dei figli è un pericolo per il pianeta?







Javier Fiz Pérez
Educazione dei figli: cosa conta davvero







Figlia di cuore
Grazie ai miei tre bimbi che mi ricuciono il cuore con il loro amore





Santa Francesca Saverio Cabrini






Preghiera del mattino




Vangelo del giorno




Preghiera della sera




Meditazione del giorno








Clicca per ingrandire










tu non sai quanto ti può costare

 lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
im Yitzhak Kaduri's Messiah
20:56 22.12.2017 |
idiota Vladimir Putin tu hai guadagnato sul sangue dei martiri cristiani nella LEGA ARABA!
e adesso tu non sai quanto ti può costare!
scegli se morire tu insieme alla CINA p se distruggere la LEGA ARABA!
se hai tu una Patria? io la voglio anche, per i miei ebrei!
https://it.sputniknews.com/politica/201712225433734-putin-inrastruttura-nato-europa/
 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | straker, tu ti stai, semplicemente ribellando a Dio .. vedrai come il successo fu grande grande, anche al diluvio universale, alla Torre di babele, e a Sodoma..
anche li riuscirono a fare a meno di Dio!
Perché io ho chiamato i governi del mondo alla fratellanza universale (uguali diritti ed uguali doveri per tutti)
ma nessuno è venuto?
1. perché senza risolvere la questione ebraica nessuna altra problematica può essere risolta, anzi tutto è destinato a peggiorare!
2. e tutto è stato spinto al suo peggioramento, proprio per costringere alla soluzione della questione ebraica... e io non credo che dove ha fallito Hitler qualcuno oggi potrebbe riuscire al posto suo!
Se anche gli islamici riuscissero ad eliminare gli israeliani?
certo l'ISLAM (come è già stato per il nazismo)non gli potrebbe sopravvivere!
ed è ingenuo pensare che ci siano governi europei che possono esprimere la loro opinione dato che c'é una sola piramide massonica!
poi, c'é una sola kabbalah ed al suo interno è attiva la kabbalah islamica...
perché l'obiettivo della guerra modiale non è vincere qualcosa ma è soltanto ottenere almeno 5miliardi di morti!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712225432147-lega-araba-voto-gerusalemme-favore-esito-voto-assemblea-generale/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Karamazov( 22.12.2017 | 
Karamazov, è molto grave che Russi e CIA siano in combutta tra di loro per parlare di questi argomenti in modo forzoso ed abusivo!
Questo ESOTERISMO è tradimento per il regno di Dio celeste come è tradimento per il Regno terrestre di ISRAELE e del suo UNIUS REI!
Il cosmonauta russo ha parlato del cosmodromo per gli ufo in Europa
https://it.sputniknews.com/mondo/201712225432255-cosmonauta-russo-cosmodromo-ufo-europa-ryazan-pianeta/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

questo è un concetto scientifico: non esistono le razze!
Gb: principessa Kent con spilla razzista. L'ha indossata in pranzo prenatalizio alla presenza di Meghan.. questo è un concetto scientifico: non esistono le razze!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta msan.mr( 18:36 22.12.2017 | msan.mr, la pace non è un concetto che appartiene alla Ummah... anche quando hanno fatto il genocidio di tutti quelli che non sono shariah come loro? poi, inizieranno ad uccidersi tra di loro!
ISLAM è un geocidio nazismo soprannaturale infestazione demoniaca, sotto il controllo di Mecca Kaaba.. la loro logica non è puramente razionale, infatti come i Farisei Enlightened hanno una Kabbalah complessa così è anche per la LEGA ARABA..
questi domini demoniaci non si fermeranno finché non avranno trasformato il genere umano in un solo branco di schiavi!
https://it.sputniknews.com/infografica/201712225432952-consegne-armi-USA-curdi-Siria/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Ekaterina II( 22.12.2017 | 
Ekaterina II, odio la volgarità in tutte le persone.. e neanche le prostitute dovrebbero che...
 https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | 
straker, tu hai deciso che il primo popolo della storia moderna, il fondatore della civiltà occidentale, non deve avere una Patria, perché?
quale significato tu dai al diritto internazionale se non esiste un impegno per ONU di un fondamento identitario nei popoli?
e in base a quale shariah senza reciprocità e senza laicità, si può fondare il più grande disastro sociale della stotia del genere umano?
https://it.sputniknews.com/mondo/201712225431716-costruzione-muro-strategia-difensiva-israele-libano-aoun-linea-blu/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah
18:14 22.12.2017 | 
Esperto libanese: con la costruzione del muro Israele passa alla strategia difensiva ... siamo stufi di subire il genocidio islamico shariah in tutto il mondo!
il Libano minaccia Israele nei suoi confini formalmente” .. se io scendo in ISRAELE? calpesterò come primo atto il demonio a Mecca Kaaba!
ONU deve trovare una soluzione politica a tutti i popoli che hanno subito il genocidio nella LEGA ARABA dato che lo stesso Corano e la stessa shariah sono ancora operativi!
Esperto libanese: con la costruzione del muro Israele passa alla strategia difensiva
https://it.sputniknews.com/mondo/201712225431716-costruzione-muro-strategia-difensiva-israele-libano-aoun-linea-blu/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah
18:10 22.12.2017 | siamo stufi di subire il genocidio islamico in tutto il mondo!
Libano. Presidente Aoun: “Israele minaccia l’integrità dei nostri confini”
ONU deve trovare una soluzione politica a tutti i popoli che hanno subito il genocidio nella LEGA ARABA dato che lo stesso Corano e la stessa shariah sono ancora operativi!
https://it.sputniknews.com/punti_di_vista/201712225431980-Libano-Presidente-Aoun-Israele-minaccia-integrita-confini/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Ekaterina II In risposta im Yitzhak Kaduri's Messiah(  22.12.2017
mi Yitzhak Kaduri's Messiah, con cazzo.... hai rotto le scatole

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Ekaterina II(  22.12.2017 | 
Ekaterina II, ti hanno scomodato i maomettani: "internazionale islamica genocidio shariah il nazismo" per venire da me a dire volgarità, si vede che sto picchiando duro.. e si vede che non devo essere per te uno sconosciuto.. comunque, io ti saluto da parte di tutti i martiri cristiani che hanno perso la vita nella LEGA ARABA in questi 30 anni .. sono 10milioni, e ONU risponderà per questo, perché io sono l'Osservatorio sul Martirio dei cristiani da 30 anni!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta giovanni( 22.12.2017 | 
giovanni, CINA RUSSIA ] tanto premesso: secondo giustizia, io pretendo la vostra ambasciata a Gerusalemme al più presto! io credo che la guerra mondiale, non deve essere contro di voi ma contro la LEGA ARABA!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

CINA RUSSIA ] tanto premesso: secondo giustizia, io pretendo la vostra ambasciata a Gerusalemme al più presto! io credo che la guerra mondiale, non deve essere contro di voi ma contro la LEGA ARABA!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Ecco un vademecum dei carabinieri per evitare le truffe ai bancomat. Occhio, perciò, ai malintenzionati che mettono a repentaglio i vostri risparmi cercando di carpire i segreti del vostro conto corrente. È ormai una pratica assai diffusa quella di sottrarre i dati sensibili di cittadini che prelevano somme di danaro ai bancomat. E per questo l’Arma dei carabinieri ha provveduto a diffondere alcune semplici regole, pochi accorgimenti per impedire che carte di credito e bancomat siano clonati dalle diverse bande che operano nelle nostre città. Ecco quel che i carabinieri consigliano di fare prima di qualsiasi prelievo al bancomat: 1) Verificare sempre che nelle immediate vicinanze non vi siano persone ferme in atteggiamento sospetto. 2) Accertarsi che sullo sportello non siano state applicate apparecchiature posticce, controllando, ad esempio, la fessura ove viene inserita la carta (per l’eventuale presenza di skimmer, fili o nastro adesivo sospetto) oppure l’aderenza della tastiera al corpo dello sportello (verificando che non vi siano due tastiere sovrapposte). Queste applicazioni infatti non inficiano l’operazione da svolgere, per cui al termine della stessa l’ignara vittima potrebbe non accorgersi della duplicazione del codice. 3) Controllare che non vi siano fori anomali all’interno dello sportello (specialmente sul lato superiore), ove potrebbero trovare eventuale alloggiamento microtelecamere (queste non superano il mezzo centimetro di diametro). 4) Qualora ci sia il sospetto che lo sportello sia stato manomesso bisogna chiamare il “112”. 5) Durante l’operazione di digitazione del codice, utilizzare una protezione “visiva” (anche l’altra mano, ben collocata, o il portafogli stesso possono essere sufficienti) che renda effettivamente difficoltoso, per potenziali “spioni”, prendere conoscenza del codice attraverso microtelecamere in precedenza installate. 6) Qualora al termine dell’operazione non venga restituita la carta, è buona norma chiamare subito il numero verde per bloccarla.
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald(  22.12.2017 | 
Harald, io sono la libertà di coscienza, la libertà di religione, la laicità, la teocrazia, la reciprocità, tutti i diritti umani, io sono la sovranità monetaria dei popoli e nessuno può portare il genere umano al pluralismo e alla valorizzazione delle diversità più di me.. infatti io sono un monarchico costituzionalista, ed io sono il Re di ISRAELE... ed è ovvio che i criminali mi possano calunniare, perché io vengo dalla Giustizia del diritto universale e la comunità internazionale persegue interessi oligarchici e opprime tutti i popoli del mondo!
io sono la fratellanza universale e quindi io sono un mondo multipolare: questo è il significato politico del mio Tempio Ebraico terzo!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald(  22.12.2017 |  https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
Harald, dove e come nella LEGA ARABA: di Allah Akbar, può nascere Gesù Bambino, il Bamboccione Kim Jong-un, Modi la VACCA, Bilderberg sodoma LGBT, quali diritti umani shariah, ONu contesta alla LEGA ARABA del genocidio universale nazista? siete semplicemente dei pazzi suicidi! proprio oggi: Turchia, Iran e Azerbaijan hanno fatto una alleanza militare: poi, la ARABIA SAUDITA mi deve spiegare perché, lei ha deciso di morire, oppure perché ha progettato dietro le quinte questa brutta storia, perché se non si muove a dichiarare guerra a Turchia, Iran e Azerbaijan , poi, è parte di un complotto: internazionale islamica, piramide massonica-islamica contro il genere umano! Islamici sono finalizzati alla shariah, il genere umano è la loro vittima!
se il Diritto Internazionale non si fonda sul diritto di ogni popolo alla sua Patria, e se ogni popolo che ha subito il genocidio islamico non viene riconosciuto, qualcuno mi deve dire cosa è il diritto internazionale!
e non è possibile trovare una soluzione pacifica ai problemi del pianeta se tutti gli ebrei non verranno costretti a rientrare nel mio Regno di Israele!
"Israele rigetta del tutto questa risoluzione assurda. Gerusalemme è la nostra capitale e sempre lo sarà". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu aggiungendo di "apprezzare il crescente numero di Paesi che hanno rifiutato di partecipare a questo teatro dell'assurdo". "Ringrazio Trump e l'ambasciatrice Haley - ha concluso - per la forte difesa di Israele e della verità".
"La casa delle bugie": così Netanyahu aveva definito l'Onu. "La città - ha spiegato parlando all'inaugurazione di un ospedale nel sud di Israele - è la capitale di Israele, che l'Onu la riconosca o no. Ci sono voluti 70 anni prima che gli Usa la riconoscessero come tale, e ci vorranno anni anche per l'Onu". Netanyahu ha quindi ribadito che altri Stati riconosceranno Gerusalemme capitale del paese.
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
11
 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald(  22.12.2017 | 
Harald, CINA & RUSSIA ] le vostre ambasciate a Gerusalemme: subito!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215431261-trump-gerusalemme-stop-finanziamenti/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
11
 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

CINA & RUSSIA ] le vostre ambasciate a Gerusalemme: subito!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
11
 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

i principi di queste bestie islamiche assetate di sangue e fanatismo, sono il genocidio nazista degli infedeli!
Olp a Trump, principi non sono in vendita, Ashrawi, non ci faremo né ricattare né fermare
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
11
 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta giovanni( 22.12.2017 |
giovanni, buon Natale? come Buon Natale? ma, Gesù Bambino non nasce tra gli islamici sterminatori, gli amici tuoi shariah!

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta giovanni( 22.12.2017 | 
giovanni, tu sei peggiore dei Farisei.. loro ti vogliono regalare la sovranità politica e monetaria, in cambio di una Patria nel Regno di Israele, che rappresenta la distruzione del satanismo e della massoneria.. ed invece tu li vuoi uccidere in cambio di niente! ... anzi tu rinunci alla tua identità perché hai deciso di divenire un islamico nazista genocidio teologia della sostituzione!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald(
02:24 22.12.2017 | 
Harald, i demoni sharia spa NWO FED comunisti, maniaci religiosi, del termitaio simbiotico collettivo si sono stancati ed hanno il sonno?
su avete perso gli argomenti?
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's MessiahIn risposta fabio(02:21 22.12.2017 |  fabio, mi piacciono le persone coerenti che hanno i principi puri e nudi per fare il genodio shariah nazista akbar a tutti gli altri!
Olp a Trump, principi non sono in vendita, Ashrawi, non ci faremo né ricattare né fermare
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta giovanni(
02:18 22.12.2017 | 
giovanni, quindi la verità è quella che la massa riconosce come tale.. in questo modo non correremo il pericolo di essere soli! dubito che islamici e comunisti come te potranno entrare nel Regno di Dio.. voi non siete persone, voi siete termiti!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 02:13 22.12.2017 |
straker, ci sono 332 profezie messianiche dell'A.T. che parlano di Gesù di Betlemme in modo sputato... Isaia 53. 1 Chi avrebbe creduto alla nostra rivelazione? A chi sarebbe stato manifestato il braccio del Signore? 2 È cresciuto come un virgulto davanti a lui e come una radice in terra arida. Non ha apparenza né bellezza per attirare i nostri sguardi, non splendore per provare in lui diletto. 3, Disprezzato e reietto dagli uomini," ecc.. ecc..
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald(
    02:06 22.12.2017 | 
    Harald, la tua realtà oggettiva e fai un resoconto obiettivo e sincero con te stesso... è che tu paghi il signoraggio bancario e il denaro ti costa il 270% ed è qualcosa che tu non puoi sopravviere .. e tu non sei la Russia che è piena di miniere di ogni tipo!

    im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta fabio(
    02:09 22.12.2017 | 
    fabio, perché dici insulti,
    se tu non sei disposto a subire il genocidio islamico, poi perché lo devono subire gli israeliani?
    e perché tu non sei disposto a perdere la tua patria se la vuoi far perdere agli ebrei?
    Quindi tu sei quello giusto e deve avere una Patria ma gli ebrei non devono averla perché la LEGA ARABA ha avuto da Onu il diritto shariah di fare il genocidio a tutti.
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald(
01:49 22.12.2017 |  Harald, come si può realizzare la fratellanza universale, come e cosa si può pretendere dalle religioni e alle ideologie di abbandonare quello di intolleranza e veleno loro possiedono, contro gli altri, se io non riesco a convincere voi circa la santità e la giustizia del sionismo?
è chiaro: IO HO FALLITO, per colpa votra, e VOI SIETE MORTI!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's MessiahIn risposta giovanni(
01:47 22.12.2017 |  giovanni, tutti quelli che cercano il sionismo cercano la manifestazione politica del Regno di Dio holy JHWH holy, in terra! ed io sono questo regno...
tutto il resto sarà bruciato!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

straker In risposta im Yitzhak Kaduri's Messiah(
    01:43 22.12.2017
    im Yitzhak Kaduri's Messiah, Gesù (abele) fu ucciso dai suoi fratelli (caino).
    L'impero romano fu solo lo strumento (come Hitler).
    Come vedi la carica omicida ebraica è un'equazione matematica.

    im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker(
    01:44 22.12.2017 | 
    straker, Gesù di Betlemme è in perfetta continuità con tutti i profeti di Israele che furono perseguitati ed uccisi anche loro!
    Quindi c'é una parte santa nel sionismo che tu non riesci a vedere!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 01:36 22.12.2017 | straker se gli ebrei fossero tutti cattivi, poi, non potrebbe esistere uno come Gesù di Betlemme che ne i farisei e neanche i romani poterono convincerlo di peccato ed infatti fu ucciso a motivo di calunnie: le tue!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald( 01:28 22.12.2017 |
Harald, MODI si vuole accaparrare il Dio VACCA, e tu come un paguro ti vuoi accaparrare il korpo di Kim Jong-un... ma io non sono interessato alle vostre religioni. perché io sono un politico razionale universale agnostico..
io ti sto chiedendo una Patria per gli ebrei Farisei Enlightened (i soli che sono rimasti con le genealogie paterne) per impedire che loro facciano perdere una Patria anche a te.. perché finché tu paghi il signoragio bancario a loro? tu sei il loro schiavo come tutti, e sono i padroni di poterti fare quello che loro vogliono farti!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

straker In risposta im Yitzhak Kaduri's Messiah( 22.12.2017
    im Yitzhak Kaduri's Messiah, allora vuol dire che morirai.
    Il futuro è gia scritto e i pochi ebrei rimasti vivranno nelle catacombe.
    E' la legge del contrappasso (o riflesso karmico).
    Non ti sforzare di capire.
    Non hai la possibilità.

    im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | 
    straker, vuoi insegnare la legge della kabbalah ai Farisei Enlightened? il contrappasso (o riflesso karmico ) si può attuare quando un colpevole perseguita un innocente!
    Quindi i Farisei hanno condannato a morte, ed hanno progettato la shoah di 6milioni di ebrei europei attraverso Hitler perché erano i complici del loro signoraggio bancario..
    ma, tu sei colpevole per negare una Patria agli ebrei, e li costringi a fare i satanisti per non subire il genocidio nazista di ieri, genocidio islamico di oggi!
    perché il talmud satanico è nato per sfuggire al genocidio dei babilonesi!
    gli ebrei vogliono tornare da JHWH holy, nel mio Regno di Israele ma tu lo impedisci.. quindi tua è la colpa del loro satanismo coatto (ecco perché non può essere applicata la legge del contrappasso contro di loro)... e certo loro hanno gli strumenti e le strutture per sopravvivere alla distruzione nucleare del pianeta, ma tu no!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker(  22.12.2017 | straker, i massoni e gli ebrei mondialisti sono consapevoli di essere i satanisti...
tu pensi di essere una brava persona seguendo gli alieni-demoni della confederazione galattica..
ti ho già detto che gli Eloim tuoi? non sono JHWH holy onnipotente creatore dell'universo e degli universi metafisici dal nulla!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker(  22.12.2017 |
straker, cosa ti fa credere che gli israeliani hanno la possibilità di potersi ribellare al NWO, se nessuno ci può riuscire?
io sono il Messia degli ebrei e soltanto io posso costruire il Tempio Ebraico.. ed infatti io lo costruirò, anche se dovrò passare sui vostri cadaveri e attraversare la terza guerra mondiale nucleare.. perché tutto si può svolgere così rapidamente che tu non immagini!
Quindi ebrei si possono trasformare in sionisti solo per amore, tuo mio, di tutti..
contrariamente il genere umano sarà immolato, perché è troppo cattivo per sopravvivere a se stesso!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | 
straker, il sionismo è nato con Sion più di 3000 anni fa! tu sei un bugiardo perché sei un assassino pieno di demoni e alieni!
im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker(  22.12.2017 | straker, i palestinesi pensano che gli ebrei non si devono difendere ma devono subire anche loro il genocidio islamico come tutti i popoli precedenti alla LEGA ARABA.. che è quello che hanno fatto in Kosovo Nigeria, Siria Iraq, ecc..
e tu pensi che JHWH doveva essere "democratico e giusto" per abbandonare il suo popolo al genocidio dei popoli passati.. era un mondo brutale, lo stesso mondo dei comunisti induisti islamici di oggi... e non potevi usare un linguaggio diverso se volevi sopravvivere.. io mi sono procurato 3000 atomiche grandi come bottiglie da 3 litri... diventeranno presto tutti cruise a volo radente, che non possono essere fermati da nessuna tecnologia oggi conosciuta!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's MessiahIn risposta straker(  22.12.2017 | straker, i palestinesi pensano che gli ebrei non si devono difendere ma devono subire anche loro il genocidio islamico come tutti i popoli precedenti alla LEGA ARABA.. che è quello che hanno fatto in Kosovo Nigeria, Siria Iraq, ecc..
e tu pensi che JHWH doveva essere "democratico e giusto" per abbandonare il suo popolo al genocidio dei popoli passati.. era un mondo brutale, lo stesso mondo dei comunisti induisti islamici di oggi... e non potevi usare un linguaggio diverso se volevi sopravvivere.. io mi sono procurato 3000 atomiche grandi come bottiglie da 3 litri... diventeranno presto tutti cruise a volo radente, che non possono essere fermati da nessuna tecnologia oggi conosciuta!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | 
straker, credi che i popoli vicini, concepivano la libertà di religione? i tuoi comunisti islamici non la concepiscono ancora oggi!
Quelli non conoscevano altra legge che quella del genocidio islamico da fare agli altri, o da dover essere subita dagli altri, da questo punto di vista tra i cananei e gli islamici non c'é differenza!!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker(  22.12.2017 | 
straker, i cananei e i popoli della antichità erano cannibali, facevano sacrifici umani ai demoni: il primo figlio doveva essere ucciso e messo sotto la soglia di casa, prostituzione sacra, usura, omicidi rituali.. tutte cose che i profeti hanno condannato anche contro alcuni ebrei capi... ma i profeti erano tutti uccisi e facevano una brutta fine.. Quindi i profeti con Gesù di Betlemme erano sionisti veri.. il Sinedrio del Talmud erano sionisti falsi, erano i Baal di JaBullon!
Ma, non era la Bibbia a parlare di possibile omosessullità bestialismo pedofilia necrofilia tutte cose che Maometto ha fatto ed ha permesso di fare!
anche la stessa poligamia era una eccezione.. Abramo e Giacobbe furono costretti a subirla...
tu non puoi giudicare la Bibbia (VT) estrapolandoti dal suo contesto storico!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald( 22.12.2017 | 
Harald, JHWH Elion (il creatore onnipotente) ha creato gli angeli, questi , alcuni di loro si sono ribellati ed sono gli Eloim.. ma loro sono solo creature!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker(  22.12.2017 | 
straker, tu non hai le categorie dello storico, e non hai le categorie del teologo, tu non hai una base storico critica e scientifica per formulare una domanda intelligibile!
dimmi a cosa io dovrei risponderti!
certo che JHWH Elion il Creatore Onnipotente la causa prima, non è gli Eloim, che sono quelli che hanno realizzato la razza del genere umano per mutazione genetica!
ma questo non significa che Elion ha perso il controllo della situazione perché soltanto lui può infondere lo spirito santo e soltanto lui può creare lo spirito nell'uomo!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | straker, i profeti di ISraele sono i nemici della Torà, i nemici del gran sinedrio che li ha uccisi! negano la usura, prospettano nel Regno di Israele la fratellanza universale, la legge dell'amore, che Gesù Cristo di Betlemme realizzerà!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's MessiahIn risposta Harald(  22.12.2017 | Harald, il bene (paradiso terrestre ) e il male (mito di Marduch) hanno i loro miti e i loro simboli!
se tu non non sei per il Cristo Gesù di Betlemme tu sei con l'anticristo!
chi è con le profezie dei profeti di ISRAELE che come Straker giustamente hanno criticato la Bibbia ebraica, sono per il sionismo...
chi è contro il sionismo è per il NWO...
quì ora, voi vi state giocando con le vostre vite anche il destino di tutto il genere umano!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 22.12.2017 | straker, tu non sei un teologo per spiegare la Bibbia a me! infatti la tua interpretazione della Bibbia è falsa, dato che Gesù di Betlemme nel nuovo Testamento ha dato la vera chiave di lettura!

se tu neghi il Regno di ISRAELE tu neghi le profezie bibliche, e neghi la Messianicità di Gesù Cristo di Betlemme... in questo caso il satanismo si impossesserà del mondo!
e Straker e i suoi demoni alieni non possono gestire e prendere il controllo di tutto questo male, perché proprio loro (aliens abduction) sono una delle tante forme di male che il Talmud kabbalah hanno creato! .. infatti tutto quello che è contro Cristo di Betlemme è l'anticristo!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald 21.12.2017 | Harald, non posso parlarti del mio mistero, non saresti in grado di comprenderlo, perché non saresti in grado di sostenerlo. infatti ogni verità ed ogni conoscenza hanno un prezzo, un costo e una necessità divina o satanica di poterlo controllare. ma, questo è certo: ovunque io mi muovo anche i Domini e anche le ENTItà, anche loro si muovono: insieme a me!
se tu prendi posizione come me in favore del Regno di ISRAELE, cosè straordinarie possono avvenire, perché tu dimostrerai che JHWH e il suo Cristo Gesù di Betlemme sono veri e sono la soluzione a tutto, e che tutti gli altri: JaBullOn Baal la vacca di MODI, Allah, comunisti, ecc.. sono tutti idoli falsi!!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald( 21.12.2017 | 
    Harald, se come tu dici i sionisti sono proprio loro Rothschild SpA FMI Morgan FED BCE 666 NWO, ok, tu non dai loro il sionismo, poi, li costringi ad ucciderti!
    facciamo così, sionismo in cambio di SpA 666 NWO!

    im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta nikita(  21.12.2017 | 
    nikita, tu non hai la sovranità politica da 400 anni perché tu non hai la sovranità monetaria da 400 anni .. quindi tu non hai nulla e tu non sei nulla!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald( 21.12.2017 | 
Harald, tu sei uno dei pochi con cui si può parlare quì! ma, non hai afferrato il mio concetto! Possiamo riconoscere Nazismo e Comunismo con le sue ideologie mortali? certo che no! bene. ISLAM è peggio di loro! Tutta la LEGA ARABA è un immenso genocidio a cielo aperto!
Adesso non devi confondere il sionismo (dove è il mio Dio la mia identità e la mia patria di ebreo) con l'antisionismo dei Rothschild SpA FMI che ti vogliono mettere il microchhip per trasformarti in una pecora che ha meno dignità della mucca di MODI!
Soltanto il sionismo può salvare il genere umano da tutti i mali che i Farisei hanno creato con la loro Kabbalah magia nera, sistema massonico governo occulto bilderberg, e i loro aguzzini i salatiti iraniani turchi ottomani wahhabiti!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta straker( 21.12.2017 | 
straker, alieni demoni OGM gli eloim, dischi volanti, aliens abduction, sono il tuo soprannaturale esoterico.. come pensi di sconfiggere i più grandi satanisti della storia: che hanno inventato il tuo mondo esoterico, se tu fai parte del loro dominio? Soltanto il Dio di Abramo e Gesù Cristo può avere la vittoria su tutto questo NWO governo ombra Bilderberg!
il tuo odio alimenta il NWO, e fortifica le SPA FED FMI BM Bce.. e forse è proprio questo il tuo scopo segreto, per quel satanismo giusto che tu sei!!
[ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio ONU Bilderberg SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU ]
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta Harald(  21.12.2017 |
Harald, il filosofo VATTIMO è pronto in qualsiasi momento a rinunciare a tutti i suoi diritti omosessuali pur di avere la soddisfazione di poter uccidere un israeliano... e tu per ottenere la stessa soddisfazione ti sei già procurato il Burqa? la Merkel e MAY, Mogherini, Boldrini, Bonino, ecc.. loro lo hanno già fatto!
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta francescoslossel( 21.12.2017 | francescoslossel, Israele rappresenta tutti i tuoi valori di democrazia, uguaglianza delle persone di fronte allo Stato laico, libertà di religione, libertà di associazione, sacralità della vita e rispetto dei diritti umani.. la LEGA ARABA nel suo insieme è la negazione di tutto questo.. quindi tu ti stai scavando la fossa, andando contro Israele tu stai andando contro te stesso!
NEW YORK 21 DIC - L'Assemblea generale dell'Onu ha approvato a larghissima maggioranza la risoluzione presentata da Yemen e Turchia che condanna il riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele da parte dell'amministrazione Trump. La risoluzione e' passata con 128 voti a favore, 9 contro e 35 astensioni. https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

im Yitzhak Kaduri's Messiah In risposta nikita( 21.12.2017 | 
nikita, dove in quale posto tu potrai esprimere la tua alterità e la tua libertà di coscienza nella lega araba? Quelli non si sopportano neanche tra sciiti e sunniti figurati se lasceranno in vita te! e la questione palestinese non può essere disgiunta dalla minaccia islamica mondiale! dopo il genocidio islamico, quella è diventata una "muslims country shariah" in eterno, perché Allah è il migliore! Questi sono i nuovi valori umani shariah ONU su cui non si torna indietro: il NAZISMO! 21 DIC - "Il presidente Trump dovrebbe sapere che ci sono cose che non sono in vendita o non soggette a ricatto, particolarmente quelle che riguardano principi, legalità e moralità". Lo ha detto Hanan Ashrawi dell'Olp riferendosi alle minacce del presidente Usa e del suo ambasciatore a Palazzo di vetro Nikky Haley sul voto di stasera.
"L'estorsione - ha aggiunto - è il modo migliore per gli Usa di isolarsi ancora di più e di indebolire la loro influenza ovunque". "Non ci faremo né ricattare, né fermare".
https://it.sputniknews.com/mondo/201712215429814-netanyahu-onu-casa-bugie/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

dopo il genocidio islamico, quella è diventata una "muslims country shariah" in eterno, perché Allah è il migliore! Questi sono i nuovi valori umani shariah ONU su cui non si torna indietro: il NAZISMO!  21 DIC - "Il presidente Trump dovrebbe sapere che ci sono cose che non sono in vendita o non soggette a ricatto, particolarmente quelle che riguardano principi, legalità e moralità". Lo ha detto Hanan Ashrawi dell'Olp riferendosi alle minacce del presidente Usa e del suo ambasciatore a Palazzo di vetro Nikky Haley sul voto di stasera.
    "L'estorsione - ha aggiunto - è il modo migliore per gli Usa di isolarsi ancora di più e di indebolire la loro influenza ovunque". "Non ci faremo né ricattare, né fermare".
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Multata l'opinione che per i giudici non è omofobia

    SPAGNA

Multata l'opinione che per i giudici non è omofobia
di Andrea Zambrano

    Libertà religiosa
    10-12-2017

Comminata alla piattaforma HazteOir una multa di 1500 euro per aver denunciato la legge pro Lgbt che indottrina gli studenti spagnoli a scuola. Ma il giudice aveva già detto che non c'era alcun reato. Eppure il governatorato di Madrid procederà comunque.
Una sovranità di Dio su Gerusalemme "l'incompresa"

    LA CITTA' SANTA

Una sovranità di Dio su Gerusalemme "l'incompresa"
di Graziano Motta

    Libertà religiosa
    07-12-2017

Si è riaccesa la disputa per Gerusalemme con l'annuncio, da parte del presidente Trump, del trasferimento dell'ambasciata statunitense da Tel Aviv alla Città Santa. Ripercorriamo le tappe di una storia intricata, anche per non dimenticare la soluzione della sua internazionalizzazione, chiesta ripetutamente e mai attuata.

AMBASCIATA USA A GERUSALEMME: IL SASSO NELLO STAGNO di Stefano Magni
Campus Usa, il grande assalto alla libertà religiosa

    ISTRUZIONE

Campus Usa, il grande assalto alla libertà religiosa
di Stefano Magni

    Libertà religiosa
    05-12-2017

Nove college e università su dieci adottano regolamenti interni che impongono la censura, violando il Primo Emendamento della Costituzione americana. A farne le spese sono soprattutto i gruppi cristiani e conservatori, accusati di "discriminazione" o di "abuso" per il loro "linguaggio d'odio".
Islam in Europa, ecco i dati dell'invasione

    SCENARI

Islam in Europa, ecco i dati dell'invasione
di Rodolfo Casadei

    Libertà religiosa
    02-12-2017

Nel 2050 i musulmani saranno oltre l'11% della popolazione europea. E tra i musulmani oggi i giovani sono il 27%  (contro il 15% dei non musulmani). È quanto emerge da uno studio del Pew Research Center sull'espansione musulmana in Europa. Unico dato in controtendenza: le conversioni, soprattutto al cristianesimo, il solo fattore che rallenta la crescita dell'islam.
Pakistan ostaggio dell'islamismo estremista

    SCONTRI NEL PAESE

Pakistan ostaggio dell'islamismo estremista
di Leone Grotti

    Libertà religiosa
    29-11-2017

L'estremismo islamista in piazza contro la riforma elettorale "laica" ottiene le dimissioni del ministro della Giustizia. Vietata ai cattolici la processione di Cristo Re. Un clima incendiario a pochi giorni dalla sentenza per Asia Bibi.
Operazione Deconquista, il patto tra Islam e Sinistra

    SPAGNA

Operazione Deconquista, il patto tra Islam e Sinistra
di Andrea Zambrano

    Libertà religiosa
    27-11-2017

Un'altra prova che la visione di Giovanni Paolo II sull'invasione islamica è già in atto arriva dalla Spagna: il braccio di ferro per espropriare alla Chiesa la cattedrale di Cordoba, cattolica da 700 anni, per ospitarvi un culto condiviso tra islamici e cristiani. E' l'operazione Deconquista, di cui si fanno portavoce la Sinistra spagnola e le comunità islamiche.
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Samir: moschea sul terreno della Chiesa? Una follia

    INTERVISTA

Samir: moschea sul terreno della Chiesa? Una follia
di Andrea Zambrano

    Libertà religiosa
    18-12-2017

Un cavallo di Troia fatto entrare con l'arma della buona fede e dell'ignoranza sull'Islam da parte dei vescovi. L'islamologo di fama internazionale Samir Khalil Samir boccia senza appello la decisione della diocesi di Firenze di vendere all'Ucoii il terreno su cui costruire la moschea: "Non si riflette sui finanziamenti che arrivano dall'Arabia e sul fatto che per l'islam non si torna indietro. Così ripeteranno lo stesso schema con altre diocesi in Italia". L'appello ai vescovi: "Ascoltate i cristiani convertiti per conoscere il loro martirio quotidiano e per sapere che cosa è l'islamismo". "La visione di Giovanni Paolo II? Quella di Firenze è una delle tappe della conquista, che si attua lentamente, senza che ce ne accorgiamo".
India, se un canto di Natale è "conversione forzata"

    PERSECUZIONI NELL'AVVENTO

India, se un canto di Natale è "conversione forzata"
di Stefano Magni

    Libertà religiosa
    17-12-2017

Il 14 dicembre, trenta seminaristi e due preti indiani rimangono chiusi in una stazione di polizia nello stato del Madhya Pradesh, mentre una folla di nazionalisti indù, fuori, li vuole linciare. La loro "colpa"? Cantare canti natalizi, cosa che comporta l'accusa di "conversione forzata". E' solo l'ultima di una serie di persecuzioni dei cristiani in India.
Moschea a Firenze su terreni della Curia: come farsi male

    IL CASO

Moschea a Firenze su terreni della Curia: come farsi male
di Souad Sbai

    Libertà religiosa
    15-12-2017

L'arcivescovo di Firenze cede un terreno all'Ucoii per un luogo di culto. È un'operazione dalle molte ambiguità, con una sola certezza: una proprietà che passa da mano cattolica a una fazione dell'islam ha un potere simbolico molto forte.
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

I cristiani continuano, ancora, a soffrire, forse come mai nella storia a causa della malattia dell’indifferenza, diventata cecità morale e spirituale, che ha colpito l’Occidente.

Il 13 dicembre, ritorna l’annuale festa di Santa Lucia, è uno dei giorni più attesi dell’anno in tantissime Città del nostro Bel Paese. Lucia nacque a Siracusa, intorno al 283, da una famiglia aristocratica e, convertitasi al cristianesimo, rifiutò di sposare l’uomo che i genitori le imponevano e a seguito di tale rifiuto fu perseguitata, torturata. Lucia è una delle tante vittime delle persecuzioni dell’Impero Romano.

La sua plurisecolare devozione attesta quanta importanza i cristiani attribuiscono a questa giovane santa che non solo è invocata per la guarigione degli occhi, ma perché resta un esempio di fedeltà a Dio e di amore al prossimo. Dalla narrazione degli atti processuali che l’hanno condotta al martirio si evince questa testimonianza.

Minacciata dal Prefetto Pascasio di essere esposta tra le prostitute, Lucia rispose: "Il corpo si contamina solo se l'anima acconsente"; ed interrogata, ancora dal giudice Pascasio, circa la sua fede cristiana le fu chiesto di abiurare la propria fede. Lucia, così, rispose: “Io sono cristiana e non adoro false divinità; ma il vero Dio, che sta nei cieli, creatore del mondo, e Gesù Cristo, che ci ha redenti. In quanto poi alla mia dote, io sola ne posso disporre e perciò con tutto il cuore l’ho distribuita alle vedove, agli orfani, ai poveri e hai ministri di Dio”.

Amore a Dio e passione per l’uomo sofferente sono i cardini della cristianità di Lucia.

E i cristiani continuano, ancora, a soffrire, forse come mai nella storia a causa della malattia dell’indifferenza, diventata cecità morale e spirituale, che ha colpito l’Occidente. È quanto afferma, anche, il rapporto sulla persecuzione anticristiana della Fondazione Pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs) dal titolo: Perseguitati e dimenticati. Rapporto sui cristiani oppressi in ragione della loro fede tra il 2015 e il 2017.

La Fondazione Pontificia, per la presentazione del rapporto ha realizzato un video, che contiene immagini forti.

In questo periodo - scrive Acs - i cristiani sono stati vittime del fondamentalismo, del nazionalismo religioso, di regimi totalitari, ma anche di violenze indirettamente finanziate dall’Occidente, nonché dell’incapacità dei governi occidentali di porre un tempestivo freno al genocidio in atto in Medio Oriente e non solo.

La festa di Santa Lucia, vista la sua popolarità e grande attaccamento, offre a tutti la possibilità di considerare la grandezza di una donna che, per la fedeltà al Vangelo e ai suoi non negoziabili valori, non ha risparmiato nulla di sé ma ha dato la sua vita, in nome del coraggio della coerenza.

Tale esempio deve provocare la coscienza di tutti noi che, mentre ci onoriamo del nome cristiano, in modo palese o ancor peggio subdolo lo tradiamo con l’incoerenza della vita.

Essere cristiani non è una pennellata di estetica, e nemmeno una etichetta di prestigio da ostentare in circostanze diverse; non è un lasciapassare di potere.

Essere e dirsi cristiani è una scelta di coerenza che non conosce e non ammette compromessi.

Resti per tutti lapidaria l’espressione dei Padri della Chiesa: “Meglio essere cristiani e non dirlo, che dire di essere cristiani e non esserlo”.

Essere cristiani non significa estraniarsi dal mondo, ma abitare la città dell’uomo con la forza silenziosa del lievito che fermenta la massa, lo splendore della luce che squarcia le tenebre della solitudine e la squisitezza del sale che dà sapore alle relazioni umane. Noi crediamo e affermiamo con ferma convinzione che “se i cristiani fossero ciò che realmente sono, incendierebbero d’amore la città” (S. Caterina da Siena).

(Geremia Acri, AndriaLive, 13/12/2017)

Cristiani nel mondo sempre più perseguitati: oppressi in ragione della loro fede!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Orrore nel Punjab: cristiana uccisa a colpi d'ascia!  [ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio ONU Bilderberg SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU ] 16/09/2016   Un episodio ancora incerto nei dettagli è costato la vita a una donna di fede cristiana in un villaggio dello Stato indiano occidentale del Punjab. Responsabili dell’efferata uccisione sarebbero estremisti di fede sikh, una religione monoteista nota per la tolleranza: i suoi templi sono aperti anche a visitatori di fede diversa...
Un episodio ancora incerto nei dettagli è costato la vita a una donna di fede cristiana in un villaggio dello Stato indiano occidentale del Punjab. Responsabili dell’efferata uccisione sarebbero estremisti di fede sikh, una religione monoteista nota per la tolleranza: i suoi templi sono aperti anche a visitatori di fede diversa. Non mancano, tuttavia, – soprattutto nelle aree d’origine, appunto il Punjab ma anche i confinanti Stati di Haryana e Delhi – fazioni radicali e militanti.
La 55enne Balwinder Kaur sarebbe stata “punita” per avere profanato il Guru Granth Sahab, testo che raccoglie gli insegnamenti dei dieci maestri (“guru”) della tradizione sikh. In sé una sintesi di elementi indù e islamici evolutasi dal XV secolo. L’omicidio è avvenuto l’11 settembre nel borgo di Veroke. Gli aggressori che, secondo quanto riportato dall’agenzia AsiaNews, si erano radunati presso l’abitazione della donna, l’avrebbero aggredita, trascinata fuori e colpita più volte alle gambe con un’ascia. Una modalità di aggressione anomala oltre che feroce, che farebbe pensare ad un aspetto punitivo e quasi rituale dell’assassinio.
La donna, infatti, come riferito da Harkamal Preet Singh Khakh, sovrintendente di polizia della capitale del Punjab, Amritsar, è morta dissanguata per le ferite riportate quattro ore dopo il ricovero in ospedale. La vicenda è resa ancora più drammatica dalle circostanze che l’avrebbero preceduta. Nel 2015, la donna era stata colpita in modo accidentale da una scarica elettrica, che l’aveva privata della piena capacità di comprensione. Successivamente, aveva ricevuto una denuncia da parte della comunità sikh per essere entrata con calzature non ideone in un luogo di culto (gurudwara), da cui era stata cacciata dopo un diverbio. Un precedente che ha sollecitato la polizia a seguire con maggiore determinazione la pista dell’estremismo sikh.
Il vescovo cattolico di Jalandhar, monsignor Franco Mulakkal, ha spiegato che, contrariamente all’immagine di convivenza e di relativa tolleranza, nello Stato del Punjab – che ha visto l’origine della fede sikh nonché della lotta della comunità per l’indipendenza prima dai musulmani e poi dai britannici – «avvengono persecuzioni». Se confermata la matrice religiosa, quella di sabato sarebbe un’azione di particolare gravità, non solo per la sua rarità, ma anche perché segnalerebbe la persistenza di focolai di estremismo. Alimentati storicamente dall’azione del governo centrale che ha prima diviso amministrativamente la “patria” sikh tra più Stati e poi ne ha represso con durezza le istanze autonomiste e indipendentiste.
(Stefano Vecchia, Avvenire, 16/09/2016)
Orrore nel Punjab: cristiana uccisa a colpi d'ascia!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Messico, due preti trovati morti. Erano stati rapiti! [ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio ONU Bilderberg SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU ]
21/09/2016   Due preti sono stati trovati morti dopo essere stati sequestrati nello Stato di Veracruz, sulla costa del Golfo del Messico. Stando alle informazioni degli investigatori, i due erano stati rapiti domenica nella città di Poza Rica. I loro corpi sono stati ritrovati sul ciglio della strada...
I loro corpi erano sul ciglio della strada. Una terza persona sequestrata con loro è stata invece ritrovata in vita.
Due preti sono stati trovati morti dopo essere stati sequestrati nello Stato di Veracruz, sulla costa del Golfo del Messico. 
Stando alle informazioni degli investigatori, i due erano stati rapiti domenica nella città di Poza Rica. I loro corpi sono stati ritrovati sul ciglio della strada. Una terza persona sequestrata con loro è stata invece ritrovata in vita. 
Il consiglio messicano dei vescovi ha identificato i due preti in Alejo Nabor Jimenez Juarez e Jose Alfredo Juarez de la Cruz. «Esprimiamo il nostro dolore e la nostra indignazione di fronte alla violenza nei loro confronti», il commento del consiglio.
(VaticanInsider, 20/09/2016)
Messico, due preti trovati morti. Erano stati rapiti!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

mussulmani ammazzano i cristiani durante il viaggio verso l'ITALIA!
"Cristiani causa dei naufragi". Migranti islamici li uccidono! [ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU ] 23/09/2016   Un omicidio religioso contro i cristiani. Un assassinio che attraversa il Mediterraneo e macchia di sangue i barconi di migranti che abbandonano l'Africa per arrivare in Europa... Due scafisti musulmani a processo in Spagna. Torturati e affogati i cristiani: "Le loro preghiere provocano le tempeste"!

Un omicidio religioso contro i cristiani. Un assassinio che attraversa il Mediterraneo e macchia di sangue i barconi di migranti che abbandonano l'Africa per arrivare in Europa.
Due scafisti islamici sono sotto processo in Spagna per aver torturato e ucciso sei cristiani che avevano affidato le speranze a quella improbabile nave che avrebbe dovuto portarli sulle coste spagnole.

L'assassinio di 6 cristiani
Torniamo al 5 dicembre 2014, quando la capitaneria spagnola di Almería recuperò 29 superstiti a bordo di una imbarcazione di fortuna. Sul gommone di 10 metri era rimasta solo la metà dei 50 migranti salpati da Nador, in Marocco: il bilancio fu di 21 morti accertati, di cui sette bambini e sei cristiani assassinati barbaramente dall'odio islamico. Il capitano della barca, Alain N. B, e il suo vice avrebbero infatti picchiato e gettato in acqua sei passeggeri, perché convinti che le tempeste fossero provocate dalle preghiere dei migranti cristiani.

A caratterizzare quel maledetto viaggio furono dure tempeste e giorni di paure in balia del mare mosso. Per questo un parroco cattolico presente a bordo invitava i fedeli ad affidarsi Dio per chiedere la grazia di arrivare sani a salvi a destinazione. Un grido di fede e speranza, umano e religioso al tempo stesso. Ma i due scafisti camerunensi erano convinti che "il tempo peggiorava ogni qual volta si rivolgevano a Gesù". E così li hanno uccisi.

A raccontarlo agli inquirenti spagnoli sono stati i testimoni del massacro, i quali ricordano chiaramente anche le torture inflitte alle vittime prima che fossero lasciati annegre in mare aperto. I due camerunensi avrebbero utilizzato alcune componenti in legno della barca per picchiare il prete. Poi avrebbero perquisito altri cinque passeggeri cercando crocifissi o altri simboli religiosi che ne provassero l'appartenenza religiosa. Poi li hanno annegati. Colpevoli soltanto di credere in Cristo e di non aver invocato Allah.

L'accusa del pm spagnolo
"Il capitano - scrive il procuratore nell'accusa riportata dal Telegraph - era consapevole del fatto che le vittime non avrebbero potuto sopravvivere e che sarebbero morti per annegamento, dal freddo o dalle lesioni fisiche che avevano subito. Inoltre era consapevole della bassa temperatura, del mare mosso, della grande distanza dalla costa e dell'assenza di eventuali imbarcazioni vicine che li avrebbe potuti salvare". Non solo. Quando i due camerunensi sbarcarono ad Almería, la polizia li trovò in possesso di circa 1.500 euro, gli stessi che - secondo i testimoni - avrebbero sottratto alle vittime prima di abbandonarle in balia delle onde.
Il pm ha chiesto nei giorni scorsi una pena di 15 anni di galera per ogni omicidio commesso, delitti aggravati dalla motivazione di odio religioso. In totale, il camerunense potrebbe scontare fino a 90 anni di carcere, mentre il suo vice è morto in Spagna prima dell'inizio del processo. Morto come quei cristiani uccisi dall'odio islamico.
(Giuseppe De Lorenzo, IlGiornale, 22/09/2016) "Cristiani causa dei naufragi". Migranti islamici li uccidono!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Pakistan. Storie di (ordinaria) persecuzione anti-cristiana!  [ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU ] 28/09/2016   Ha appena sedici anni il giovane cristiano condannato a morte per blasfemia in Pakistan. E, come avvenuto in molti altri casi, è detenuto in carcere nonostante i dettagli sulla vicenda e le prove dell’accusa siano fumose...


Il ragazzo condannato a morte perché qualcuno lo accusa, senza prove, di blasfemia. Il professore minacciato di morte a scuola.
Ha appena sedici anni il giovane cristiano condannato a morte per blasfemia in Pakistan. E, come avvenuto in molti altri casi, è detenuto in carcere nonostante i dettagli sulla vicenda e le prove dell’accusa siano fumose. Nabell Masih, residente a Kasur nella provincia le Punjab (dove gli episodi di blasfemia contro i cristiani sono continui), è stato accusato da un vicino musulmano di aver postato l’immagine di un maiale in cima alla Kaaba della Mecca. Shahbaz Ahmed, ufficiale di polizia, ha dichiarato all’agenzia di notizie Afp che il post urtava «i sentimenti religiosi dei musulmani e dissacrava il sito religioso», ma Mashi si è difeso spiegando che la foto era stata messa sulla sua bacheca Facebook da qualcun altro. Nonostante ciò e nonostante l’immagine sia stata rimossa senza possibilità di verificare le imputazioni, il ragazzo è stato subito arrestato. Naveed Aziz, un altro ufficiale di polizia, ha confermato che il post è stato rimosso e che non è più visibile.
SENZA INDAGINI. Wilson Chowdhry, presidente della British Pakistani Christian Association, ha dichiarato che «questo incidente ha fatto emergere ancora una volta la mancanza di valore attribuita ai cristiani pachistani. Un sedicenne accusato di blasfemia è stato incarcerato senza indagini appropriate», inoltre «pochi capiscono quale trappola sia la blasfemia per i cristiani in Pakistan e quanto inconsistenti siano spesso le prove». Perciò sarebbe opportuno vietare loro l’accesso ai propri media, visto che «anche amici di lunga data potrebbero chiedere la tua testa se sentono che hai offeso la loro fede».

IL PROFESSORE MALMENATO. Un altro episodio che testimonia la difficile vita dei cristiani in Pakistan è quello capitato a Musa Atique, 43 anni, insegnante. Il caso è capitato nella scuola elementare statale di Kot Radaha Kishan (Punjab), dove due maestri, Sheikh Ullah e Malik Azeem, hanno incitato i bambini contro i cristiani “infedeli” e traditori asserviti a ebrei e americani. Atique ha denunciato il fatto al capo degli insegnanti senza ottenere nulla se non minacce di morte e maltrattamenti da parte di docenti e studenti musulmani. Kishan e Ullah sono persino entrati nell’aula in cui Atique teneva lezione picchiandolo di fronte agli studenti e chiamandolo cristiano “choora”, che significa spazzatura. Dopodiché lo hanno minacciato di morte se avesse continuato a battersi contro il loro «atto sacro di predicare la verità sui malvagi cristiani».

Solo dopo la richiesta del preside, la polizia è intervenuta, ma senza prendere alcun provvedimento nonostante l’ammissione da parte dei due colpevoli a cui è stato chiesto soltanto di cessare ogni violenza contro il professore cristiano. Atique ha scritto una lettera al governatore e al ministro dell’Educazione del Punjab per poi dichiarare che «se non fosse per la British Pakistani Christian Association probabilmente a quest’ora sarei morto o in una cella in prigione attendendo di essere impiccato e ucciso per un atto di blasfemia mai commesso».
(Benedetta Frigerio, Tempi, 28/09/2016)
Pakistan. Storie di (ordinaria) persecuzione anti-cristiana!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

“Non dimenticatevi dei cristiani”! [ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU [
12/10/2016   Quando fu ordinato sacerdote, nell’anno 2005, padre Sebastiano Matti Eclimos si aggiudicò un primato. Era infatti il primo francescano di Bakhdida e di tutto l’Iraq. La Basilica di nostra signora di Bakhdida era stata inaugurata il giorno precedente e, per la speciale occasione dell’ordinazione, era colma di gente...
Quando fu ordinato sacerdote, nell’anno 2005, padre Sebastiano Matti Eclimos si aggiudicò un primato. Era infatti il primo francescano di Bakhdida e di tutto l’Iraq. La Basilica di nostra signora di Bakhdida era stata inaugurata il giorno precedente e, per la speciale occasione dell’ordinazione, era colma di gente. Amici, parenti e semplici componenti della comunità cristiana locale volevano partecipare a quel momento di gioia. Erano tempi in cui, sebbene la nuova costituzione irachena approvata proprio in quell’anno – dopo la caduta del regime di Saddam Hussein – dichiarasse l’Islam “religione di Stato” e nonostante fossero cominciati i primi atti di ostilità ai danni dei cristiani iracheni, a questi ultimi veniva ancora riconosciuta libertà di culto.
Dunque i cristiani avevano la possibilità di seguire la propria vocazione diventando frati, di frequentare la chiesa per praticare la loro fede e di partecipare alla gioia collettiva per l’arrivo di un nuovo sacerdote. Padre Sebastiano, come frase guida per il suo sacerdozio, scelse un versetto del salmo 17: “Signore, apri le mie labbra e la mia bocca proclamerà la tua lode”. Ora, quelle stesse labbra, le apre non solo per lodare il Signore, ma per gridare tutta la sua rabbia per quanto quotidianamente accade ai cristiani in Medio Oriente e, in particolare, in Iraq, suo Paese d’origine.
I suoi appelli disperati a non abbandonare i cristiani perseguitati in ogni angolo del mondo vengono pronunciati ad ogni occasione, dall’alto del Monte degli Ulivi a Gerusalemme. Sulla collina che è cuore e anima del Vangelo, si trova il Dominus Flevit, santuario in cui il frate è Superiore della comunità francescana, dedicato al pianto di Gesù sulla città che “non seppe riconoscere il tempo in cui era stata visitata”.

Il tetto della chiesa ha la forma di una lacrima e fra’ Sebastiano sa che nessun luogo è più adatto, di quello di cui lui è responsabile, ad essere considerato il simbolo dei tempi moderni. “Gesù piange molto anche oggi. Piange per la gente. Perché manca la fede. Perché non c’è più amore. Per la guerra. Io sono iracheno. La guerra in Iraq l’avete vista e sentita tutti. Non distogliete lo sguardo, la realtà è tremenda. L’uomo non ama più l’uomo e questa è una catastrofe, un segno dei tempi”, dice con commozione dall’altare.
La vita ha portato fra’ Sebastiano ad esercitare la sua missione qui a Gerusalemme, dove di certo i problemi per i cristiani non mancano, ma dove la chiesa ancora riesce a dare loro assistenza e aiuto. È però costantemente in contatto con i suoi fratelli iracheni, per i quali la vita è particolarmente difficile. Li definisce, nelle sue omelie, “i nuovi martiri”, ricordando il concetto di martirio molto noto nella realtà francescana che nella sua storia, di martiri, ne ha contati più di tremila.

Per non abbandonare mai questi uomini e donne che pagano il prezzo di non volersi convertire all’Islam, raccoglie fondi per aiutare quelli che sono riusciti a sfuggire all’Isis e distribuisce opuscoli per divulgare notizie sulla difficoltà di essere cristiani in alcune aree del mondo. E il dato incoraggiante è che la solidarietà, grande e incondizionata, arriva tante volte dai cristiani che, in Israele e Palestina, hanno anche loro molte criticità da risolvere.

La convinzione del francescano è che l’attenzione non vada mai distolta da soprusi e prevaricazioni, neanche quando sembra che siano solo piccoli atti isolati e senza seguito. “Andate a vedere cosa succede in Iraq”, il Superiore del Dominus Flevit lo diceva già in anni apparentemente meno pericolosi, ma come la situazione si sia evoluta dai tempi in cui si sentiva parlare di “isolate” violenze contro i cristiani in tutto il Medioriente, è sotto gli occhi di tutti. Proprio Bakhdida, ad esempio, è il simbolo di quanto duramente il cristianesimo in Iraq sia stato colpito. Più del 70 per cento dei suoi abitanti appartiene alla Chiesa siriaca cattolica, il restante è composto da membri della chiesa siriaca ortodossa giacobita. Sarebbe meglio dire “era”, perché Bakhdida è una delle città che Isis ha maggiormente preso di mira.
Nel 2014 lo Stato islamico ha bombardato la sua chiesa dopo averne abbattuto la croce, e nello stesso anno ha preso il controllo della città. “Fu una catastrofe, migliaia di persone sono state costrette a fuggire dalle loro case, hanno dovuto abbandonare tutto. In molti non portarono con sé neanche le scarpe e, scalze, furono istradate verso l’area del Kurdistan per trovare rifugio”, ha raccontato Padre Sebastiano.
Al di là dell’orrore di un Medio Oriente ormai totalmente disgregato, dal monte del Dominus Flevit giunge comunque un appello alla speranza, a non cedere alla paura del quale fra’ Eclimos si fa interprete. “La nostra paura non deve farci perdere la fiducia in Dio. Noi cristiani dobbiamo rimanere forti e pazienti, poiché dobbiamo tenere a mente la promessa che la caduta della “grande bestia”, di cui parla l’Apocalisse, è vicina”. Senza mai abbassare la guardia, come il predicatore del Monte degli Ulivi continua a ricordare puntualmente in ogni sua omelia.
(Daniela Lombardi, GliOcchidellaGuerra, 11/10/2016)
“Non dimenticatevi dei cristiani”!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

[[ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU [ Kenya: uccisi perché presunti cristiani! 12/10/2016   Giovedì 6 ottobre, verso le 2.45 della mattina, un manipolo di uomini, appartenenti al noto gruppo terroristico Al Shabaab, ha attaccato un complesso residenziale della città di Mandera, nel nord-est del Kenya...
Il gruppo terroristico Al Shabaab ha rivendicato l'attacco terroristico che la scorsa settimana ha causato la morte di 6 persone e il ferimento di altre 27 in un complesso residenziale a Mandera.
Giovedì 6 ottobre, verso le 2.45 della mattina, un manipolo di uomini, appartenenti al noto gruppo terroristico Al Shabaab, ha attaccato un complesso residenziale della città di Mandera, nel nord-est del Kenya. La rivendicazione, riportata da media locali e internazionali, è arrivata attraverso il portavoce militare del gruppo, lo sceicco Abdias Musab che ha dichiarato: "Siamo gli autori dell'attacco a Mandera, nel quale abbiamo ucciso sei cristiani".

In un'intervista telefonica, un nostro contatto, che ha chiesto di rimanere anonimo, ci ha detto: "I militanti di al-Shabaab, indossando uniformi dell'esercito del Kenya, sono entrati nel complesso residenziale dichiarando di essere agenti di sicurezza. Una volta entrati, hanno fatto esplodere un ordigno in un'agenzia per il trasferimento di denaro, poi hanno gettato altri esplosivi nel compound. Le vittime sono state prese alla sprovvista e sono state uccise mentre cercavano di fuggire. I terroristi hanno preso di mira specificamente i non-locali (perché presumibilmente cristiani)".
Gli aggressori inoltre hanno disseminato di mine tutto il compound. Questo ha reso particolarmente complesso il recupero dei corpi dei morti e il soccorso dei feriti. Le persone del posto riferiscono che dopo l'attacco è stato aumentato il personale di sicurezza in città, ma anche che la tensione resta molto alta.
Il Kenya si posiziona al sedicesimo posto nella WWL, principalmente a causa dell'estremismo islamico. Il livello di violenza perpetrato contro i cristiani, in particolare nelle regioni nord-orientali e costiere, è molto alto.
"Siamo molto addolorati per questo attacco contro persone ritenute cristiane dai terroristi. Chiediamo ai sostenitori di Porte Aperte di pregare per la gente di Mandera in questo momento. Per favore invocate la grazia di Dio sui familiari delle vittime e che le forze di sicurezza locali siano in grado di riportare la situazione sotto controllo. Il livello di paura tra i locali è molto alto, preghiamo che il Signore rafforzi i suoi figli affinché, una volta di più, sopportino il peso della rabbia terrorista", ha commentato un membro del nostro team in Africa orientale.
(PorteAperte, 11/10/2016)
Kenya: uccisi perché presunti cristiani!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Pakistan, ultimo appello per la cristiana Asia Bibi! [[ la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothschild con il loro demonio SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU [ 12/10/2016   Questa vicenda di estrema violenza e intolleranza è causata dalla legge contro la blasfemia, che prevede la morte per chi offende il Profeta Maometto o dissacra il Corano. Il collegio giudicante dovrà decidere se applicare il massimo della pena ad Asia Bibi...
Domani, 13 ottobre, Asia Bibi sarà ricevuta in udienza dalla Corte Suprema del Pakistan. E’ l’ultimo grado di giudizio. La Bibi, una donna cristiana pakistana, è diventata il simbolo della legge nera sulla blasfemia. Accusata di aver insultato il Profeta durante un diverbio con due colleghe, è stata condannata a morte. La Corte potrebbe annullare o confermare la sentenza, che per ora è sospesa. Il suo caso iniziò con una lite a un lavatoio il 14 giugno 2009. La prima condanna a morte risale all’11 novembre 2010. Sei anni dopo, la sua sorte è ancora appesa a un filo. La scia di sangue attorno al suo caso continua ad allungarsi. Il governatore del Punjab, Salman Taseer, per averla difesa venne assassinato il 4 gennaio 2011 da una delle sue guardie del corpo. Shahbaz Bhatti, ministro delle Minoranze, venne assassinato due mesi dopo da estremisti islamici. L’attentatore di Salman Taseer, Mumtaz Qadri, è stato condannato a morte e impiccato lo scorso 29 febbraio. Per vendicare la sua esecuzione, un terrorista islamico si è fatto esplodere fra i cristiani in festa nella strage di Pasqua 2016 a Lahore, uccidendo 72 persone.
Questa vicenda di estrema violenza e intolleranza è causata dalla legge contro la blasfemia, che prevede la morte per chi offende il Profeta Maometto o dissacra il Corano. Il collegio giudicante dovrà decidere se applicare il massimo della pena ad Asia Bibi. Non è affatto detto che lo decida in questa udienza, ma la seduta che si terrà domani è attesa con angoscia in Pakistan e dai cristiani pakistani all’estero. La Nuova Bussola Quotidiana ha contattato telefonicamente Shahid Mobeen, docente alla Pontificia Università Lateranense.
Professor Mobeen, cosa si prevede per l’udienza di domani?

Non è possibile prevedere cosa deciderà il collegio giudicante. Si sa, però, che il governo tende a non infastidire i fondamentalisti islamici, in questo periodo. Già ha eseguito la sentenza capitale per Mumtaz Qadri ed è stato un passo molto importante nella guerra contro il terrorismo, ma è difficile che ne compia di nuovi da qui alle prossime elezioni che si terranno nel 2018. La Lega Musulmana di Nawaz Sharif, alle prossime elezioni, rischia di perdere, per una lunga serie di motivi.
Se questo è l’atteggiamento del governo, cosa ci si può attendere dalla magistratura?
La magistratura è un potere autonomo e si spera che anche in questo caso sia libera da ogni condizionamento della politica. Speriamo che sia immune alla tensione che sta attraversando il governo, sotto la pressione dei fondamentalisti islamici. E’ possibile che la Corte Suprema rifiuti la liberazione di Asia Bibi. L’appello è stato presentato e la Corte ha sospeso l’esecuzione della condanna a morte (non l’ha cancellata, l’ha sospesa). Ora, questa è la prima udienza dopo la sospensione dell’esecuzione. Per cui è probabile, in questo frangente, che i giudici si limitino ad ascoltare accusa e difesa. L’accusa è priva di sufficienti prove per dimostrare che Asia Bibi abbia commesso il reato di blasfemia. Tanto per cominciare: nel giugno del 2009, a denunciarla non sono state le due colleghe, con cui ha avuto la discussione su Maometto, bensì il locale imam, basandosi su racconti di quanto accaduto e detto, giorni dopo. La difesa, al contrario, ha tutti gli strumenti per dimostrare l’innocenza di Asia Bibi. Il collegio degli avvocati difensori è guidato da Saif Ul Malook, musulmano. Ora rischia la vita, perché è a sua volta accusato di blasfemia dai fondamentalisti, proprio perché difende una cristiana accusata di blasfemia.
Che pressioni stanno subendo gli avvocati difensori, in questi giorni?
Sappiamo che Tahir Khalil, ministro regionale delle Minoranze nel Punjab, ha ricevuto minacce di morte, da parte di alcuni estremisti. Ed è in corso un boicottaggio, da parte di diversi avvocati del Punjab contro i difensori. Al boicottaggio partecipano anche influenti avvocati, alcuni dei quali sono giudici in pensione che conoscono molto bene la macchina della giustizia pakistana. E in passato hanno partecipato ad alcune delle precedenti udienze del caso Asia Bibi, presso la Alta Corte di Lahore, il secondo grado di giudizio.
Se la Corte Suprema dovesse confermare la condanna a morte, esiste un altro grado di giudizio?
No, la Corte Suprema è il terzo e ultimo grado di giudizio. Dopodiché si può solo chiedere la grazia presidenziale, prevista dalla Costituzione del Pakistan. Ma anche qui sarebbe difficile, perché per ottenere la grazia, occorre prima di tutto ammettere la colpevolezza. Gli avvocati di Asia Bibi, al contrario, hanno sempre dimostrato la sua innocenza. Speriamo, dunque, che la Corte Suprema l’assolva per mancanza di prove. Graziare una donna condannata per blasfemia potrebbe essere addirittura controproducente. Si ripeterebbe il caso di Salman Taseer, che voleva chiedere la grazia presidenziale per Asia Bibi. Il presidente, allora, era Alì Zardari, marito di Benazir Bhutto. L’ambiente islamico radicale si era infiammato, proprio per questo motivo.
In vista di questa importante udienza, che clima si respira in Pakistan?

Undici televisioni cristiane sono appena state chiuse. Teoricamente sono state solo sospese, in pratica temiamo che possano essere definitivamente soppresse, come è avvenuto tante volte in passato. E’ un modo per far tacere le minoranze religiose. Quelle televisioni digitali erano uno strumento di evangelizzazione, sorto ai tempi del presidente Musharraf (2001-2008). Prima del 2001 non esistevano Tv al di fuori di quelle statali, se non le piccole emittenti locali quasi amatoriali. Dopo Musharraf e dopo la presidenza di Zardari, anche i non musulmani hanno avuto l’opportunità di avere le loro Tv digitali e radio. La loro chiusura dimostra quanto sia forte la pressione dei fondamentalisti, che possono già controllare i cristiani ovunque, meno che in casa loro. Possono impedire con la forza l’evangelizzazione nelle strade e nelle scuole, ma finora non erano riusciti a bloccare l’evangelizzazione digitale. Le Tv portavano il Vangelo nelle case, fuori dal loro controllo. Temevano le conversioni dei loro figli e familiari e hanno chiesto e ottenuto di chiuder loro la bocca. E’ stato un forte abuso di potere da parte del governo, contro la libertà religiosa. Ed è questo il clima in cui si celebrerà il processo.(Stefano Magni, LaNuovabq, 12/10/2016)
Pakistan, ultimo appello per la cristiana Asia Bibi!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

la Trinità satanica Rochefeller Morgan e Rothischild con il loro demonio SOROS e gli assassini shariah, VOI AVETE TRADITO TRUMP & NETANJAHU [ Padre Waheed Tooma: paure e speranza per Mosul Dopo l'Isis, il genocidio dei cristiani non si ripeta!
20/10/2016   Le forze armate irachene sono entrate a Qaraqosh, la città cristiana più grande della piana di Ninive. Tra i suoi abitanti, chi non è emigrato in Turchia e Libano, con la speranza di raggiungere l’Occidente,
Le forze armate irachene sono entrate a Qaraqosh, la città cristiana più grande della piana di Ninive. Tra i suoi abitanti, chi non è emigrato in Turchia e Libano, con la speranza di raggiungere l’Occidente, vive ormai da due anni a Erbil, insieme ad altre migliaia di sfollati, cacciati dalle loro case nell’estate del 2014 dallo Stato islamico. La battaglia di Qaraqosh è solo un antipasto, una tappa verso la guerra di Mosul, difesa da 5 mila jihadisti (come minimo).
Giornali e televisioni hanno diffuso le immagini di centinaia di profughi di Erbil che hanno festeggiato alla notizia della conquista di Qaraqosh. Ma se è vero, come si legge, che sono pronti a rientrare nelle loro case, lo faranno solo a certe condizioni. «Speriamo che i cristiani possano abbandonare i campi profughi e tornare ai loro villaggi e alle loro città l’anno prossimo», dichiara alla Nuova BQ padre Waheed Tooma, superiore generale cattolico caldeo del monastero di Ormisda ad Alqosh, appena mezz’ora di auto da Mosul. «Speriamo e preghiamo che Dio aiuti l’esercito iracheno e i peshmerga a liberare i nostri villaggi, ma anche che questa drammatica situazione non si ripeta mai più in Iraq».
Per sconfiggere l’Isis a Mosul potrebbero volerci mesi ma anche dopo la cacciata dei jihadisti ritornare a Qaraqosh e negli altri villaggi della piana di Ninive non sarà facile. Innanzitutto, bisognerà bonificare le aree: «Nessuno può rientrare fino a quando non si mettono le case in sicurezza», continua padre Tooma. L’Isis infatti è solito minare le abitazioni prima di battere in ritirata per impedire che possano essere riutilizzate. «L’anno scorso sono morte due persone così, stavano entrando in una casa di un villaggio che i peshmerga hanno liberato dall’Isis. E sono saltati in aria. Se i villaggi non vengono ripuliti, nessuno può farvi ritorno».
Il secondo problema riguarda il futuro: chi è disposto ad abitare in un villaggio fantasma con la consapevolezza che i terroristi islamici possono attaccare di nuovo in ogni momento? «Senza una forza occidentale e internazionale che garantisca la sicurezza dei villaggi, nessuno tornerà», spiega il superiore generale. «Devono assicurarci che quanto accaduto nel 2014 non si ripeterà. Qualcuno deve difendere i cristiani perché non possiamo vivere nella paura di essere di nuovo attaccati da musulmani fanatici. Bisogna rendersi conto che nessuno ne può più, non potremmo sopportare un altro esodo».
Il terzo fattore di preoccupazione per i cristiani profughi a Erbil, e non solo, è la divisione fra sunniti e sciiti che continua a destabilizzare il paese. «È dal 2003 che i cristiani pagano il prezzo di questa frattura. Se le due anime dell’islam non si riappacificano, questo paese non conoscerà mai la pace.  Anche la battaglia di Mosul potrebbe essere rovinata. Guardiamo cos’è successo a Falluja: c’è stato un massacro. La città ora è abitata solo da sunniti e l’esercito è sciita, che cosa succederà? Questa inimicizia continua a mietere vittime».
Padre Tooma però ha anche un’ultima paura che oscura la gioia per l’avanzata dell’esercito. E si chiama Turchia. L’esercito del presidente Erdogan da un anno ha stanziato nella Piana di Ninive un contingente dell’esercito con il consenso dei curdi, ma senza quello del governo sciita. E c’è da credere che sono entrati nel paese con lo scopo di restarci. Il presidente turco ha anche dichiarato che a Mosul dovranno vivere solo sunniti e turcomanni. «A Mosul devono per forza tornare anche cristiani, curdi, yazidi, sciiti», protesta il sacerdote iracheno. «Erdogan pensi a risolvere i problemi del suo popolo e quelli con il Pkk, poi può venire a risolvere anche i nostri. Da troppo tempo paghiamo il prezzo della mancanza di un governo forte, che impedisca ai paesi stranieri di mettere il naso nei nostri affari. Tutte le nazioni intorno all’Iraq vogliono intromettersi. La Turchia è matta o finge di essere matta. La verità è che vuole prendersi un pezzo della torta irachena, un pezzo del nostro paese, del popolo iracheno o di Mosul a loro non importa nulla. Stanno facendo quello che ha fatto l’America nel 2003: quando hanno abbattuto Saddam Hussein, non sono mica venuti per liberare il popolo! Sono venuti per il petrolio. In questa politica sporca ognuno agisce per i propri interessi, nessuno pensa al popolo iracheno. Questo non è giusto».
(Leone Grotti, LaNuovabq, 20/10/2016)
Padre Waheed Tooma: paure e speranza per Mosul Dopo l'Isis, il genocidio dei cristiani non si ripeta!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN

 mene techel peres. Burn Satana in Jesus's name. amen alleluia, Drink your poison made by yourself

Apocalisse per i cristiani a Mosul. «Assassinati adulti e bambini. Corpi lasciati a centinaia nelle strade»!
24/10/2016   A rendere in tutta la sua drammaticità il clima che si respira in queste ore nel Nord dell'Iraq  è una mail inviata l'altra sera da un religioso domenicano di Mosul .






Un Dono per Natale















Cari amici,







Grazie e auguri, ci siamo insieme impegnati per una grande opera buona, una di quelle opere che non sono più di moda.




Una opera buona per i nostri fratelli di Aleppo perché anche loro possano ritrovarsi nella Cattedrale della Madonna, nella casa di Maria e stare sotto il suo mantello, sotto le volte della Cattedrale, a festeggiare.




L’Isis aveva fatto della casa della Madonna di Aleppo uno scempio, aveva lasciato che la disperazione delle violenze si manifestasse nella distruzione simbolica della Cattedrale.




Noi tutti vogliamo dare un piccolo dono, il nostro dono di Natale per ricostruire la casa della Madonna di Aleppo.




Ciò che vogliamo portare, insieme ai pastori e ai Re Magi, alla caverna di Betlemme è ciò che possiamo. Ci sarà chi potrà donare 10, chi 30, chi 50 e persone coloro che vorranno donare 500 o 1000 denari.




Chi un mantello, chi una fascina di legna, chi oro e mirra.




La generosità si misura con il cuore, con le reali possibilità e il coraggio di un gesto.




DONA







Noi che abbiamo ricevuto il più grande dono, Gesù figlio di Dio fatto uomo, senza imbarazzi disponiamoci a donare ai nostri fratelli di Aleppo.




Il nostro Natale cristiano, molto diverso dal loro, ci unisce tutti e tutti siamo uguali davanti a Colui che sin dall’utero di Sua Madre viene come noi per salvarci tutti.




All’inizio del nuovo anno, raccolti i doni che abbiamo fatto durante la Novena della Immacolata e i doni che faremo in queste giornate natalizie, tutto invieremo ai nostri fratelli di Aleppo, al nostro caro amico Vescovo di Aleppo Jean Jeanbart.







(Nella immagine sopra abbiamo inserito la cartolina di auguri che è pervenuta da Aleppo)




Grazie a tutti e auguri di cuore, facciamo un piccolo dono di Natale ai bambini, giovani, adulti e vecchi della comunità cristiana di Aleppo, ridiamogli non una casa, ma la Casa della Madonna dove potersi ritrovare il prossimo anno.







Grazie per le tue preghiere e la tua attenzione e...







Auguri di un Santo Natale cristiano.







Novae Terrae Foundation

Legal Office: Milano, via San Vito, 6

Oprative Office : Via San Giuseppe, 101

21047 Saronno

Varese - Italy

CF 97412950152




Web site: novaeterrae.eu







FB: :https://www.facebook.com/Fondazione-Novae-Terrae-Italia-486135691756145/










Sostienici










Per non ricevere più Novae Epistulae, la newsletter di Fondazione Novae Terrae clicca: qui.
















Newsletter - SpeSalvi.it |Cultura e Informazione cattolica

Newsletter del 12/22/2017:

La grande lezione di Papa Francesco sulla natura della Curia e sulla sua riforma




Educazione dei figli: cosa conta davvero




Articoli recenti:










Lo dice S.Teresina: per i piccoli le braccia di Gesù saranno un ascensore!

I cristiani siano gioiosi, no a faccia da veglia funebre

IV Domenica di Avvento – Anno B – 24 dicembre 2017

Il Papa all’udienza generale: arrivate a Messa in anticipo non in ritardo

Film: Insospettabili Sospetti, commedia poliziesco, 2017









Cosa succederebbe se Aleteia non riuscisse a portare avanti il suo servizio nel 2018? Almeno 50 milioni di persone verrebbero private del suo messaggio evangelico ispiratore nelle reti sociali e sul web.




Grazie a Dio questo non accadrà, perché Aleteia ha dei sostenitori generosi che con il loro apporto, grande o piccolo che sia, fanno sì che il Vangelo possa risuonare nelle reti sociali e nel cuore dei suoi utenti.




Sei ancora in tempo per offrire il regalo più originale di questo Natale. Aleteia ha bisogno di te!

 

Un Regalo para Nadavidad







 

Queridos amigos,

Gracias y mejores deseos, juntos nos hemos comprometido por una grande y buena causa, una de esas causas que ya no están de moda.

Una buena obra para nuestros hermanos en Alepo, para que ellos también puedan reunirse en la Catedral de la Virgen, en la casa de María y estar bajo su manto, bajo las bóvedas de la Catedral, para celebrar.

El Isis había logrado destruir la casa de Nuestra Señora de Alepo, dejó que la desesperación de la violencia se manifestara en la destrucción simbólica de la Catedral.

Nosotros, usted, y todos queremos dar un pequeño regalo, nuestro regalo de Navidad para reconstruir la casa de Nuestra Señora de Alepo.


Lo que queremos llevar, junto con los pastores y los Reyes Magos, a la cueva de Belén es lo que podemos. Habrà quien podrà donar 10, 30, 50 y personas que podràn donar 500 o 1000 denarios.






Quien un manto, algunos un haz de leña, otros un poco de oro y mirra.

La generosidad se mide con el corazón, con las posibilidades reales y el coraje de un gesto.

Nosotros, que hemos recibido el mayor regalo, Jesús hijo de Dios hecho hombre, sin vergüenza preparémonos para donar a nuestros hermanos en Aleppo.


Nuestra Navidad Cristiana nos une a todos y somos todos iguales ante Aquel que viene como nosotros, del vientre de Su Madre para salvarnos.










Al comienzo del nuevo año, una vez recogidos los dones que hemos hecho durante la Novena de la Inmaculada y los dones que haremos durante estos días de Navidad, los enviaremos a todos nuestros hermanos en Aleppo, a nuestro querido amigo el Obispo de Aleppo Jean Jeanbart.










(Ponemos arriba la imgen de la tarjeta bde Nadavidad que recibimo de Aleppo)










Gracias a todos y mis mejores deseos, hagamos un pequeño regalo de Navidad a los niños, jóvenes, adultos y ancianos de la comunidad cristiana de Aleppo, no les demos un hogar, sino la Casa de la Virgen, donde podrán reunirse nuevamente el próximo año.










Gracias










Novae Terrae Foundation




Legal Office: Milano, via San Vito, 6








FB: :https://www.facebook.com/Fondazione-Novae-Terrae-Italia-486135691756145/













Shabbat Shalom Lorenzo,


Welcome to this week’s Parasha (Torah Portion), which is called Vayigash (Then He Drew Near).


We know you will be blessed as you study with us this portion that will be read in synagogues around the world on this Shabbat (Saturday). Enjoy!


VAYIGASH (Then He Drew Near)


Genesis 44:18–47:27; Ezekiel 37:15–28; Ephesians 2:1–22


“Then Judah came near [Vayigash וַיִּגַּשׁ] unto him and said, ‘Pardon your servant, my lord, let me speak a word to my lord. Do not be angry with your servant, though you are equal to Pharaoh himself.’” (Genesis 44:18)


In last week’s Torah portion, Pharaoh appointed Joseph administrator over all of Egypt in order to save the people of the nation from the coming famine. That famine affected much of the region; and because of Joseph's wise stewardship, the nations looked to Egypt as a source of food.


When Jacob sent his sons to Egypt for grain, Joseph recognized them but did not reveal himself right away. He wisely tested their integrity through a series of character challenges.



Joseph's Brothers Find the Silver Goblet in Benjamin's Pack (1833), by
Alexander Ivanov


Judah Reveals His True Character


This week, Parasha Vayigash begins with a plea from Judah, brother of Joseph, on behalf of his younger half-brother, Benjamin. A silver cup had been deliberately planted in Benjamin’s bag by Joseph, causing Benjamin to be in danger of having to remain a slave in Egypt.


Judah can't bear to return to his father without his youngest brother, Benjamin. He knows that the grief his father will endure for doing so will probably kill him.


He, therefore, pleads with Joseph, saying, “Please let your servant remain instead of the lad as a slave to my lord, and let the lad go up with his brothers. For how shall I go up to my father if the lad is not with me, lest perhaps I see the evil that would come upon my father?” (Genesis 44:33–34)


Judah seems to realize that his family's situation is related to the evil behavior of his brothers in selling Joseph, and he doesn't want such evil to befall them again if Benjamin is now lost in Egypt.


This confession of sin accompanied by sincere remorse and turning from sin fulfills the Torah’s requirements for true repentance (teshuvah).



A Jewish man prays at the Western (Wailing)
Wall in Jerusalem.


Bless God this Shabbat with a freewill offering, click here


Judah approaches Joseph privately and explains how it was difficult to bring Benjamin with him to Egypt since he is the only surviving son of Rachel, and his father is very attached to him. He explains that he guaranteed the boy’s safety and is desperate to take his place as a slave.


Joseph, no longer able to control his emotions after seeing his brothers’ repentance, cries out for everyone to leave except his brothers. He wants to be alone with them when he reveals his true identity.


“Then Joseph could not restrain himself before all those who stood by him, and he cried out, ‘Make everyone go out from me!’ So no one stood with him while Joseph made himself known to his brothers. And he wept aloud, and the Egyptians and the house of Pharaoh heard it.’” (Genesis 45:1–2)


As Joseph reveals himself to his brothers, he comforts them: “I am Joseph your brother, whom you sold into Egypt. But now, do not therefore be grieved or angry with yourselves because you sold me here; for God sent me before you to preserve life.” (Genesis 45:5)



The Recognition of Joseph by His Brothers (c. 1816), by Peter Von Cornelius


God’s Sovereign Plan of Salvation Cannot Be Broken


In placing Joseph in charge of Egypt’s food supply, God wanted to do more than preserve the lives of the Egyptians and the nearby world from starvation due to a present famine.

By installing Joseph in a position of power to save his own family, God preserved the promise He made to Abraham, which included Israel being a blessing to the nations:


“And I will make of you a great nation, and I will bless you and make your name great, so that you will be a blessing. I will bless those who bless you, and him who dishonors you I will curse, and in you all the families of the earth shall be blessed.” (Genesis 12:2–3)


Specifically, this promise would be passed down through Isaac, not his brother Ishmael (Genesis 26:3–5); through Jacob, not his brother Esau (Genesis 28:14–15); and the promise of the Messiah would exclusively come through the line of Judah, not his other 11 brothers:


“The scepter will not depart from Judah, nor the ruler's staff from his descendants, until the coming of the one to whom it belongs, the one whom all nations will honor.” (Genesis 49:10)


The one to whom the sovereign staff of rule belongs is the Messiah.



A Jewish woman recites prayers at the Western
Wall in Jerusalem.


God sovereignly chose Joseph to ensure that His promises to Abraham, Isaac and Jacob (not only of land but also of being a blessing to all nations through the Messiah) would be fulfilled through the line of Jacob’s son, Judah.


Why did God choose Judah?


Perhaps because he is the only brother who showed compassion toward Joseph, saving his life when his brothers wanted to kill him (Genesis 37:26–27). And as we saw earlier, he showed even more compassion toward Benjamin by offering to become a slave in his place.


Both of Judah's acts foreshadowed what Yeshua (Jesus) would do for all of us spiritually.


“By this we know what love is: Jesus laid down His life for us, and we ought to lay down our lives for our brothers.” (1 John 3:16)


In the end, neither envy, nor jealousy, nor murderous plots against Joseph in his early years could derail God’s love and plan of salvation for us—and the hatred against the Jewish People today still can’t derail it.



Torah scroll


Are you blessed, Lorenzo, by our weekly Shabbat Torah teaching? If you said yes, click here


Jacob Reunites with Joseph

“And they told him, saying, ‘Joseph is still alive, and he is governor over all the land of Egypt.’ And Jacob’s heart stood still, because he did not believe them.” (Genesis 45:26)


In this Parasha, Jacob is reunited with his beloved son Joseph.


Imagine hearing that your favorite child, whom you thought had been killed many years ago, is actually a governor of the nation next door!


This perhaps reminds many of us of the shock that Yeshua’s disciples experienced when they were told that Yeshua was not dead, but alive.


They had seen Him die and witnessed His burial; yet, here He was alive and well, walking about because death was unable to hold Him.


“When they heard that Yeshua was alive and that she had seen him, they did not believe it.” (Mark 16:11)




The empty tomb


Joseph invited his father and all of his brothers into exile in Egypt to save them from the famine in Israel. Leaving the Promised Land was not easy.


God, however, assured Jacob that it was right to accept his offer, even though it would begin 400 years of brutal slavery for Jacob’s descendants.


“Then God spoke to Israel in the visions of the night, and said, ‘Jacob, Jacob!’ And he said, ‘Here I am.’ So He said, ‘I am God, the God of your father; do not fear to go down to Egypt, for I will make of you a great nation there. I will go down with you to Egypt, and I will also surely bring you up again; and Joseph will put his hand on your eyes.’” (Genesis 46:2–4)


During a previous famine, God instructed Jacob’s father, Isaac, to stay in the land, but in this instance God told Jacob to leave.


This shows us how important it is to listen for God’s voice and obey rather than simply go with whatever decisions seem right to us, or rely on solutions that worked in the past.


“Trust in the LORD with all your heart, and lean not on your own understanding; In all your ways acknowledge Him, and He shall direct your paths.” (Proverbs 3:5–6)




Jewish boys pray at the Western (Wailing) Wall in Jerusalem.


Joseph was not only a powerful man; he was also an excellent provider. He brought his father and all of his brothers to Egypt where he made sure they were well looked after.


“Then Joseph provided his father, his brothers, and all his father’s household with bread, according to the number in their families.” (Genesis 47:12)


Again, we can draw a parallel to Yeshua—the living bread (lechem chayim) who was born in Beit-Lechem (Bethlehem), the house of bread.


The bread that Joseph provided for his brothers sustained them during their lifetime, but the bread that Yeshua gives us sustains life eternally.


“I am the living bread that came down from heaven. Whoever eats this bread will live forever. This bread is My flesh, which I will give for the life of the world.” (John 6:51)




On Friday night just before sundown, Jewish families mark the Shabbat
with a special candle-lighting ceremony. Following that, most families
recite prayers over wine and challah (braided egg bread).


Please help us complete our Bible Prophecy Project, click now


Israel Reunites with Judah


The theme of this wonderful story of Joseph’s reconciliation with his brothers, after so many years of being separated, continues in the Haftarah (prophetic reading), with the reunion of the northern and southern tribes of Israel upon their return from exile.


How did this split between the tribes of Israel happen?


After the reign of King Solomon, the nation of Israel split into the Southern Kingdom (represented by the tribe of Judah & Benjamin) and the Northern Kingdom (represented by the ten other tribes, which are collectively called Joseph, Ephraim, or simply Israel).


While both kingdoms sinned, Judah (Yehudah) returned from exile and still exists today as the Yehudim (Hebrew word for Jews). The ten northern tribes went into the nations and became “lost,” although some members of those tribes have returned.


Because of their idolatry, God broke the bonds of brotherhood between Judah and Joseph (Ephraim and Israel):


“Then I cut in two My other staff, bonds, that I might break the brotherhood between Judah and Israel.” (Zechariah 11:14)




Jewish boys prepare to read the Torah.


According to Jewish thought, the animosity between Joseph and his brothers (all children of Jacob) foreshadows this later split between Judah and Benjamin with the other tribes of Israel (all children of God).


In an amazing prophecy, however, God promises that one day there will again be unity between them.


“Surely I will take the stick of Joseph, which is in the hand of Ephraim, and the tribes of Israel, his companions; and I will join them with it, with the stick of Judah, and make them one stick, and they will be one in My hand.”’ (Ezekiel 37:19)


To make sure there is no misunderstanding, God plainly explains this prophetic symbolism:


“Behold, I will take the people of Israel from the nations among which they have gone, and will gather them from all around, and bring them to their own land. And I will make them one nation in the land, on the mountains of Israel.” (Ezekiel 37:21–22)


Of course, there is another reconciliation that God has brought about. Through Yeshua’s sacrificial death on the Roman execution stake—the dividing wall between Jew and Gentile has also been destroyed, resulting in “one new man” out of the two.





Jews and Arabs share the streets in Jerusalem.


Though divisions still do exist, God’s purposes are to reconcile us to Himself and to one another.


“For He Himself is our peace, who has made both one, and has broken down the middle wall of separation, having abolished in His flesh the enmity, that is, the law of commandments contained in ordinances, so as to create in Himself one new man from the two, thus making peace, and that He might reconcile them both to God in one body through the execution stake, thereby putting to death the enmity.” (Ephesians 2:14–16)


There is an even greater reconciliation to come. If we look prophetically at this story of Joseph, we may see that just as Joseph said, “Ani Yoseph: I am Joseph, your brother,” likewise, Yeshua one day will say, “Ani Yeshua: I am your salvation, your brother and your Messiah.” Halleluyah!


When the Jewish people recognize Yeshua as their Messiah, there will also be a great reconciliation that will bring about life-giving change all over the world. How we long for that great day!


“For if their being cast away is the reconciling of the world, what will their acceptance be but life from the dead?” (Romans 11:15)




A rabbi tends to a beautifully covered Torah scroll.


It is exciting to live in a day when we can see prophecy fulfilled before our very eyes as the Jewish people return home from all four corners of the earth. So few Jews, however, realize that Yeshua is the Messiah of whom the prophecies in the Tanakh (Old Testament) foretell.

You can make a difference by standing united with Bibles For Israel as we proclaim the Messiah in these last days before He returns.


Please help us proclaim Yeshua to Israel and the nations with your gift of $100, $50, $250, $500 or $1000


Lorenzo, Give a Special Shabbat Offering Today

sponsor Evangelism & Bible Translation

sponsor a Chapter of the Bible

Give your Tithe


Shabbat Shalom from the Entire Bibles For Israel Family!




Financial Partners, please CLICK on the following link: http://free.messianicbible.com/contact/